Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Una mano alla cultura: III Edizione del “Premio Aniello De Vita”

cultura«Dopo i successi delle due precedenti edizioni – che si sono svolte a Pioppi e a Laurino – continua la ricerca delle eccellenze “viventi” che hanno dimostrato amore per il Cilento, esportandolo al di fuori dei confini territoriali», così il Direttore Artistico., Carlo Sacchi, ha introdotto la III Edizione del “Premio Aniello De Vita” che si svolgerà – il 26 giugno alle ore 21.00 – nell’Antiquarium di Palinuro.
In quest’ultima edizione, saranno premiate sei “eccellenze”: il Prof. Amedeo La Greca, per “l’Editoria”; Don Guglielmo Manna, per la “Cultura religiosa”; per la categoria “Sport”, il riconoscimento andrà a Giulia Iannotti; il Dott. Giuseppe Cernelli, per la “Medicina”; per l’ “Arte” sarà premiato lo scultore Rocco Cardinali; per la “Cultura letteraria”, il Prof. Antonio La Gloria.
La serata sarà impreziosita dalla presenza di Peppino De Vita – fratello del compianto Aniello – il quale reciterà alcune delle poesie, dal Coros Mediterraneo composto da Giacomo Rodio, Antonietta Speranza e Giovanni Rodio e dal cantante-musicista Paolo Carbone.
Per quanto concerne le due precedenti edizioni, ricordiamo che a Pioppi di Pollica – nell’agosto 2013 – i primi quattro riconoscimenti a personalità del territorio cilentano sono stati assegnati a: Peppino De Vita, che si è dimostrato superlativo nella recitazione delle proprie poesie; a Mario Romano per l’arte pittorica, a Pasquale La Palomenta per l’arte botanica e a Dino Baldi, direttore del mensile “Cronache Cilentane”. Invece, nella Seconda edizione che si è svolta – lo scorso marzo – a Laurino, i premiati sono stati: Bruno Aloia, “poeta del legno” per l’Arte scultorea, Gaetano Pacente per la Medicina, Marcello Federico per l’Editoria, Pino Veneroso per le “imprese” eccezionali.
Il premio itinerante dedicato al medico cantore – scomparso nel 2013 – farà tappa anche a Moio della Civitella, il paese natio di Aniello De Vita. Qui, per l’occasione, saranno riunite tutte le “eccellenze” premiate nelle scorse edizioni.
Infine, ricordiamo che ad aprire l’evento “Una mano alla cultura” sarà il 25 giugno alle ore 21 – nell’Antiquarium di Palinuro – con: “Pulcinellata Prima”, adattamento di Roberta Sandias e regia di Maurizio Azzurro.