Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Programma di educazione ambientale “A Scuola nel Parco”

educ-ambSi avvia a conclusione l’ottava edizione del Programma di educazione ambientale “A Scuola nel Parco” 2013-2014, con la manifestazione di chiusura che avrà luogo giovedì 5 giugno, in concomitanza con la Giornata Mondiale dell’Ambiente, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, nella splendida cornice del Savoy Beach Hotel di Paestum e vedrà la partecipazione di 21 classi per un totale di 350 alunni.
Nel corso della manifestazione saranno premiati i migliori elaborati e lavori realizzati dalle classi aderenti al concorso “Premio a scuola nel parco”, giunto quest’anno alla terza edizione.
Saranno raccontate le esperienze educative svolte dai ragazzi, presentati gli elaborati, mostrati i lavori realizzati dalle scuole e conferiti i premi alle classi più meritevoli.
Le tematiche oggetto del concorso sono state:
Biodiversità (ecosistemi e biodiversità, tutela e conservazione della flora, della fauna, del suolo, delle acque e del mare ); Paesaggio (tutela e gestione del paesaggio; tutela delle identità e valorizzazione dei beni culturali e ambientali); Sviluppo sostenibile (clima e cambiamenti climatici, l’impronta ecologica, l’energia, i consumi e il ciclo dei rifiuti); Educazione alimentare (cibo e ambiente, sostenibilità dell’alimentazione: la dieta mediterranea, un modello di dieta sostenibile; sapere i sapori, il patrimonio agro-alimentare ed eno-gastronomico del territorio); Sport & Natura (le pratiche sportive sostenibili per la conservazione e la valorizzazione delle aree protette).
L’obiettivo principale del concorso è stato quello di avvicinare i giovani alla conoscenza ed alla difesa dell’ambiente, alla promozione ed alla diffusione di comportamenti ecosostenibili. Il concorso si inserisce in un programma di educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile più ampio, già avviato da alcuni anni, dall’Ente Parco, che ha l’obiettivo di promuovere la sensibilizzazione dei giovani alle tematiche ambientali, facendo acquisire loro competenze e conoscenze traducibili in nuove capacità comportamentali più consapevoli e responsabili, e favorire la nascita di nuovi “ecocittadini consapevoli”.

In occasione della manifestazione conclusiva sarà presentato, il progetto “Un Fumetto per l’Ambiente”, proposto dall’Istituto Gestione della Fauna – onlus e condiviso dall’Ente Parco.

L’iniziativa, unica nel suo genere, propone il fumetto come strumento di divulgazione didattico-scientifica delle realtà ambientali, storiche, archeologiche, faunistiche e botaniche del Parco, con una particolare attenzione alla tutela ed alla salvaguardia delle specie a rischio. Il primo fumetto ha come personaggio Gianni leprotto, una lepre antropomorfizzata come, del resto lo sono, anche tutti gli altri amici che faranno parte della storia.

Il disegno del personaggio ha un sapore disneyano, stile a cui sono abituati i ragazzi tra i 6 ed i 12 anni, verso cui è rivolta questa prima opera del Fumetto per l’Ambiente. Il progetto promosso dall’Ente Parco è stato realizzato con il contributo della Regione Campania, Assessorato all’Ambiente – Settore Ecologia attraverso i fondi CEA (Centri di Educazione Ambientale) del Parco, nell’ambito della programmazione INFEA, ad avvalorare l’importanza di questo progetto per la didattica ambientale. Sono stati chiamati a prestare la loro opera, in questo primo progetto editoriale, i maestri della Scuola Romana dei Fumetti.