Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Provincia. Disturbi dell’apprendimento, al via domani il corso di formazione

palazzo-santagostinoPrenderà il via domani, a partire dalle ore 8.30 nel Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, la tre giorni del corso di formazione “La presa in carico globale del bambino con disabilità neuropsicologiche: realtà e prospettive”, promosso dall’ASL Salerno in collaborazione con l’Amministrazione Provinciale di Salerno e la Cattedra di Neuropsichiatria Infantile della Seconda Università di Napoli.
La Direzione scientifica dell’evento è stata curata dalla dottoressa Anna Luisa Caiazzo, Direttore Sanitario dell’ASL Salerno e dal dottor Salvatore Angelo Iannuzzi, Dirigente del Centro Aziendale di Neuroscienze dell’età evolutiva di Agropoli, nonché consigliere provinciale.
Il Corso ha come obiettivi l’implementazione del bagaglio di conoscenze degli addetti al settore delle neuroscienze dell’età evolutiva, il miglioramento quali-quantitativo dei percorsi assistenziali rivolti ai bambini con disturbi dell’apprendimento, l’ottimizzazione dell’interazione con le Istituzioni e le Agenzie del Territorio coinvolte nella promozione e nella crescita dello sviluppo dei nostri bambini. Il concetto che si intende portare avanti, quale nuovo approccio culturale al percorso assistenziale del bambino con disabilità, è quello della “presa in carico globale- interistituzionale” sotto l’egida di un unico soggetto coordinatore, rappresentato dall’ASL Salerno e l’iniziativa si inserisce nel solco dei percorsi di innovazione posti in essere nel settore della disabilità dall’ASL Salerno, sotto la guida del Direttore Generale Antonio Squillante, quali l’attivazione di un “Osservatorio permanente sulle disabilità scolastiche”.
La giornata di domani sarà aperta dai saluti istituzionali del Direttore generale dell’Asl, Antonio Squillante; dell’Assessore provinciale alle Politiche Socio-sanitarie, Amilcare Mancusi; del Direttore sanitario dell’Asl, Anna Luisa Caiazzo e del Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Salerno, Bruno Ravera. L’introduzione dei lavori, presieduti dal professore Antonio Pascotto, è affidata a Salvatore Angelo Iannuzzi.
La seconda giornata avrà luogo venerdì 14 marzo, mentre nel corso della terza giornata, che è in programma lunedì 17 marzo, verranno illustrati i risultati del progetto “Sviluppo tipico ed atipico della lettura nella provincia di Salerno”, frutto della medesima partnership istituzionale.
«Saranno resi noti i dati relativi all’indagine a campione, che è stata condotta da personale esperto dell’Asl su 65 alunni di età compresa tra i 6 e i 7 anni delle scuole primarie di tre Comuni della Provincia di Salerno, con l’obiettivo di identificare bambini con profilo linguistico a rischio di sviluppo atipico delle abilità di lettura – spiega l’assessore Amilcare Mancusi – Uno screening di particolare valenza, che consentirà di avere una migliore visione complessiva sulla prevalenza della dislessia nella nostra provincia, di sensibilizzare ad una diagnosi precoce di questo disturbo, ma soprattutto di attivare migliori sinergie istituzionali per fronteggiarlo più adeguatamente».