Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Cilento No Limits. Grotte e fiumi

cilento-no-limits“I Campionati italiani di Canoa e di Rafting si svolgeranno sui fiumi il Calore e Tanagro in scenari naturali meravigliosi ed inaugurando la grande kermesse Cilento No Limits, che vuole promuovere il turismo attraverso lo sport. Arriveranno equipaggi da tutta Italia. Gare di velocità in rafting, slalom in canoa e itinerari turistici tra paesaggi incontaminati, cultura e storia. L’adrenalina della competizione sportiva e la passione per la natura sbarcano nel Parco Nazionale del Cilento, patrimonio UNESCO. Si inizia il 21 Marzo ”. Lo ha annunciato Antonello Pontecorvo, Presidente dell’Associazione Sportiva “Campania Adventure” organizzatrice delle gare di rafting, canoa e kayak programmate in occasione di “Cilento No Limits”.
Ed ecco che turisti ed atleti potranno perdersi nei colori degli uliveti di Controne , paese famoso per la coltivazione e produzione del fagiolo , ascoltare e vedere la storia del meraviglioso Castello Normanno a Postiglione, costruito nell’anno Mille da Riccardo, Ruggiero e Guglielmo di Hauteville, vivere la ricchezza geologica dei luoghi bagnati dal Calore e dal Tanagro, conoscere le acque termali del Cilento.
I Campionati Italiani di rafting, canoa e kayak, si svolgeranno nei comuni di Controne e Postiglione dal 21 al 23 marzo e dal 25 al 27 aprile . Si inizierà con una sfida sulle acque del Calore con una gara fluviale di slalom . Il Campionato italiano di Canoa e Kayak si concluderà il 23 marzo con la gara di fondo. Il 25 Aprile toccherà al fiume Tanagro sulle cui acque si terrà il Campionato Italiano di Rafting .
La competizione, organizzata dallo staff della Campania Adventure e inserita nel calendario sportivo della Federazione Italiana Rafting, si aprirà sabato 26 Aprile, “quando equipaggi provenienti da tutta Italia – ha concluso Pontecorvo- si sfideranno in una gara di velocità in gommone e nel Trofeo Flip in acqua termale. Il flip è la manovra per riportare il gommone diritto quando ribalta. Questa volta la particolarità consisterà nel farlo in acque termali a 40 gradi anziché 10 . Da anni il connubio fiume + terme sta riscontrando successo, di qui l’idea di introdurre la gara di flip termale.
L’obiettivo è quello di dare vita ad un tam tam che consenta di far conoscere il Cilento anche per questi suoi aspetti : natura, sport e buona tavola.
Nelle degustazioni si spazierà dal fagiolo dop di Controne alla pasta fresca fatta in casa con i sughi tipici del posto”.
Con lo sport si viaggerà nel Cilento per vedere luoghi incantevoli come le Grotte di Castelcivita , o borghi incantati, quasi fiabeschi di Roscigno e Castel San Lorenzo. Castelli , grotte, musei, per un viaggio nel tempo infilandosi nella culla della filosofia , assaggiando la genuinità della dieta mediterranea attraverso i profumi ed i colori di questa terra dall’azzurro del mare e seguire sentieri in grado di sospenderci tra cielo e terra aprendo il nostro sguardo sulla storia .