Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Negro Festival 2013. Domani si conclude con Roy Paci e la Banda Osiris

Saranno Roy Paci e la Banda Osiris a chiudere domani, 7 settembre, la 18/a edizione del Negro festival, la rassegna di musica, arte e cultura ospitata nelle Grotte dell’Angelo di Pertosa-Auletta (Salerno): intanto oggi, 6 settembre, show della Microband e della Fanfara di Tirana. L’edizione “maggiorenne” del festival è dedicata al tema “Bande, sbandati e banditi”, con la direzione artistica di Dario Zigiotto, e l’organizzazione del Comune di Pertosa.
E sono proprio le bande ad aprire il concerto del palco principale ogni sera. Oggi tocca al Gran Concerto Bandistico Citta’ Vallo Di Diano (6 settembre) e domani alla Banda De “La Murga – Los Espantapajaros” di Battipaglia (7 settembre). La gemma preziosa della rassegna, come ogni anno, è custodita nell’antro delle Grotte dell’Angelo, dove gli artisti si esibiscono, tra stalattiti e qualche innocuo pipistrello, a una temperatura costante di 18 gradi e in modo completamente acustico, per un progetto straordinario, quello di “Antrosuono”, che oggi (6 settembre) vede come protagonista “I posteggiatori tristi”, con una particolare visione della canzone napoletana e della “posteggia” per far colpo sulle donne. Domani, invece, è la volta di Elsa Martin suonare nel profondo delle grotte accompagnata dal chitarrista Marco Bianchi, con testi poetici e raffinati che si misureranno con la lingua friulana e le coraggiose escursioni tra atmosfere jazz e tradizione. La proposta giunge al Negro Festival sulla scia dell’intesa con il Premio Parodi, manifestazione che l’omonima Fondazione organizza in Sardegna per valorizzare la canzone di ispirazione etnica e che consente all’artista vincitore di partecipare di diritto ad “AntroSuono”.
Sul palco principale, invece, domani, 7 settembre, la rassegna si conclude con una serie di straordinari concerti. Il pubblico potrà ammirare tutte le sfaccettature dell’edizione 2013 con il micidialmente trasgressivo, e clownesco, lavoro musicale della Banda Osiris, quattro virtuosi di ottoni col “botto”, abbigliati da musicisti classici in frac, che giocano a smontare e rimontare brani del repertorio classico, accostandoli ai grandi brani, rock e cantautorali, attraverso incursioni da grande teatro comico e, anche acrobaticamente, circense. Ma il coraggio del diciottenne festival si evidenzia soprattutto con il coraggio del grande Roy Paci che presenta “Corleone”, il suo nuovo e più contemporaneo progetto musicale, che lo porta a mettere il suo virtuoso flicorno, sostenuto da una masnada di compari (sbandati), al servizio di un percorso progettuale che, richiamandosi anche alle marce funebri della sua giovanile formazione bandistica catanese, supera le definizione di genere, avvicinandosi al neologismo “no jazz”, per percorre più semplicemente – e coraggiosamente – gli impervi sentieri della musica sperimentale. La conclusione è affidata alla romana Med Free Orkestra.
Sul main stage (dalle ore 22) salgono invece oggi la Microband – il duo di musicisti classici, vocati alla comicità attraverso violini suonati con archetti invisibili, chitarre che si trasformano, flauti che compaiono dal nulla, in un diluvio di note, gags e altre incredibili invenzioni – e la Fanfara Di Tirana al loro incontro con i Transglobal Underground.
Di rilievo anche il programma organizzato dalla Fondazione Mida nell’area delle Grotte. È prevista la mostra “1933-2013: 80 voglia di grotte”, sulla rivista realizzata nel ’33 da un gruppo di viaggiatori che visitarono le grotte e la Certosa di Padula. L’8 settembre il teatro etico di Luca Pagliari farà tappa nell’antro e a raccontare questo incontro sarà Dario Vassallo, fratello di Angelo, il sindaco pescatore di Pollica (Salerno), che racconterà la storia dell’amministratore ucciso “con uno spettacolo che non concede nulla alla retorica”. A Corollario del Negro, stand per le degustazione dei prodotti tipici della zona, a partire dal Carciofo Bianco di Pertosa, e attività di Rafting, Speleorafting ed escursioni.

Per Info
Direzione Artistica: Dario Zigiotto – dario.zigiotto@commusic.it – 348.4111349
Ufficio Stampa: Davide De Paola – davidedepaola@gmail.com – 320.7942824

IL PROGRAMMA

Venerdì 6 Settembre
Antro Suono, 21.30 I POSTEGGIATORI TRISTI
Main Stage, 22.15 GRAN CONCERTO BANDISTICO CITTÀ VALLO DI DIANO
MICROBAND, “CLASSICA for DUMMIES! (Musica Classica per Scriteriati)”
FANFARA DI TIRANA meets TRANS GLOBAL UDERGROUND
(BALLKAN MUSIC ITINERARY – II)
DJ LELLO C meets VITO THE CAST

Sabato 7 Settembre
Antro Suono, 21.30 ELSA MARTIN
Main Stage, 22.15 BANDA DE “LA MURGA – LOS ESPANTAPAJAROS” di BATTIPAGLIA
BANDA OSIRIS
ROY PACI presenta CORLEONE
MED FREE ORKESTRA

Biglietti: il costo è di 10 € per la prima serata, con la consueta possibilità di utilizzare il tagliando per gli accessi gratuiti alle altre due serate che, invece, avranno singolarmente un biglietto di 5 €.