Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Moio della Civitella. VII edizione del Mojoca Festival Internazionale degli Artisti di strada

Il Mojoca Festival Internazionale Artisti di Strada giunge alla VII edizione e da lo start… E’ il momento in cui la certezza dei passati successi, attraverso le attuali conferme, si proietta in un immediato futuro di esperienze nuove e di svolta. Il 2, 3 e 4 agosto, a Moio della Civitella, una delle manifestazioni più accreditate e note del Cilento, offrirà ai conterranei, ai turisti e ai visitatori che ogni anno onorano con la loro presenza il Festival, uno spettacolo sorprendentemente ricco e variegato.
Quest’anno, 23 le postazioni, 15 del cartellone principale e 8 della sezione off, degli oltre 100 artisti che in diretta contemporanea calcheranno le suggestive scene del piccolo comune del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Circo tradizionale, fuoco, contorsionismo, teatro di legno, musica, antiche arti marziali, The Birdman, percussionismo, teatro di
strada, danze metropolitane, street music, giocoleria, yoga, verticalismo, hoola hoop, lancio di coltelli, letto di chiodi, Feet Theatre, equilibrismo, mimo, clown, animazione itinerante, incantatore di serpenti, marionette, trampolieri, cantastorie, teatro di figura, musica folk e tanta magia: un exploit, da non perdere. Spettacolo puro e fortemente interattivo con il pubblico, interpretato da artisti famosissimi, nomi che incarnano una storia e sono una garanzia nell’ambito dell’arte di strada: Soltanto, Irene Croce, Monsieur David, Claudio Montuori, Malatucada, Nema Problema Orkestar, Mirko dei Serpenti. Confermati, dopo il positivo esordio dell’anno scorso, i laboratori pomeridiani per i bambini e i ragazzi, curati dagli artisti.
Numerose anche le partecipazioni degli originalissimi artigiani alla Fiera dell’Artigianato e le presenze delle Associazioni di volontariato con cui Mojoca collabora. Accanto all’ormai storico Scatta Mojoca, concorso fotografico, vi è il Mojoca in Corto, concorso video, lanciato nella precedente edizione, entrambi con premi in palio. Scultura, pittura e arti visive, correderanno la kermesse, insieme ai molteplici servizi che l’Associazione offre e che permettono di vivere pienamente l’evento: cibo di strada, area campeggio, servizio navetta, possibilità di alloggiare in una struttura ricettiva in loco, parcheggio e visite guidate. E inoltre, la lotteria e i suoi premi, la possibilità di diventare sostenitore del Festival, ricevere info in tempo reale sul programma e su varianti. Tutto questo, grazie allo straordinario impegno, alla passione dell’Associazione Culturale Mojoca e
alle sinergie che è riuscita a realizzare, fondendo progettualità e attivismo in una realtà spesso troppo povera di mezzi ma ricca di menti e talenti, volano indispensabile per il tanto agognato decollo.