Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Approvato in Giunta Regionale il nuovo Piano Sociale Regionale

Approvato nella seduta di Giunta Regionale del 28/05/2013 il nuovo Piano Sociale Regionale, nato dalla concertazione con tutti gli attori del welfare regionale.
E’ un atto programmatorio strategico che prevede l’integrazione con il Piano di Azione e Coesione per garantire il raggiungimento degli obiettivi di servizio in settori cardine come l’assistenza domiciliare o i servizi all’infanzia.
Punta, inoltre, a promuovere tre grandi assi di intervento:
– inclusione sociale, attraverso le politiche per la famiglia;
– integrazione socio-sanitaria:
– prevenzione del disagio sociale e politiche di contrasto alla povertà.
In particolare il Piano Sociale Regionale prevede:
– 37,5 mm per i centri polifunzionali;
– 8,3 mm per percorsi di formazione mirati al conseguimento della qualifica di tecnico dell’ accoglienza sociale ed animatore sociale;
– 5 mln per favorire la nascita in aree degradate di associazioni di giovani (25mila euro ad iniziativa);
– 3,5 mm per il potenziamento del servizio civile regionale;
– 9 mln per azioni legate allo sviluppo di sistemi integrati di servizi alla persona, con impiego di badanti e colf anche straniere;
– 10 mln per il Caregiver, un progetto per garantire il sostegno a famiglie con persone affette da malattie progressivamente invalidanti:
– 4.4 mln di euro per la costituzione di centri per le famiglie;
– 1,8 mln per 178 work experience finalizzate all’inserimento lavorativo di persone con disabilita;
– 8 mln per gli accordi territoriali di genere;
– 2,8 mln di euro per azioni volte alla valorizzazione delle attività oratoriali e degli enti di culto;
– 30 mln di euro ripartiti agli Ambiti territoriali per asili nido;
– 45 mln di euro per servizi innovativi per l’infanzia:
– l62mila euro per contributi rivolti ad associazioni iscritte al registro regionale del volontariato.