Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

A Salerno per Fareturismo mercoledì 6 marzo il workshop organizzato dall’Abbac – Aigo Confesercenti sulle opportunità della rete per la promozione turistica

“Dal sito internet ai social media, la strategia del successo online”, mercoledì 6 marzo a Salerno per FareTurismo, l’Abbac/Aigo organizza un workshop per gli operatori ricettivi.
Per il presidente Aigo Agostino Ingenito: “Stare in rete offrendo qualità e cogliendo le opportunità dei social network e dei portali ma gli enti facciano la loro parte e si superino in provincia di Salerno sovrastrutture e personalismi per un autentico rilancio del territorio”
“Dal sito internet ai social media, la strategia del successo online”, è questo il tema del workshop promosso dall’Abbac/Aigo Confesercenti che si svolgerà mercoledì 6 marzo dalle 15,00 presso il complesso di S.Sofia nel centro storico in occasione di FareTurismo. L’incontro vede la partecipazione di Salvatore Menale, esperto di Internet Strategist, CEO che fornirà agli intervenuti strumenti e conoscenze utili per cogliere le occasione della rete internet. “Il turismo extralberghiero rappresenta sempre più un segmento significativo nell’offerta ricettiva , l’Istat ci ha confermato che il nostro comparto ha superato quello alberghiero– dichiara il presidente Agostino Ingenito – segno di un’inversione di tendenza, in un mercato turistico sempre più globale è necessario proporsi in rete con qualità e competenza , evitando di disorientare i viaggiatori”. In occasione del workshop l’Abbac Confesercenti fornirà anche suggerimenti e informazioni sui nuovi adempimenti amministrativi che riguardano il settore e su come gestire le strutture evitando di incorrere in errori nella gestione fiscale. “E’ la sinergia e un percorso condiviso di qualità e servizi che fa la differenza nel successo di un territorio, è tempo che anche in provincia di Salerno gli enti e gli operatori cancellino le tante sovrastrutture e si vada oltre i localismi per garantire flussi turistici – continua Ingenito – bisogna evitare sovrapposizioni , pena la perdita ulteriore appeal”. Stimolare l’offerta con servizi adeguati e concreti per l’Abbac , formando gli operatori e garantendo la concreta fruizione di beni e siti culturali. “Non ci si può cullare sul fatto di avere eccezionali attrattori culturali, il turismo è in continua evoluzione e vanno accompagnati i processi, proponendo offerte chiare e trasparenti – continua Agostino Ingenito – propongo un tavolo di concertazione nella filiera per superare i tanti ritardi che subiamo da un punto di vista normativo e organizzativo”.