Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Capaccio, approvata in Consiglio l’istituzione di un’Azienda Speciale Comunale

Dall’1 gennaio 2013 i servizi pubblici comunali saranno affidati a un’Azienda Speciale Comunale. La costituzione dell’azienda speciale, che si chiamerà Paistom, è stata votata nel corso dell’ultimo Consiglio comunale. Essa andrà a svolgere le funzioni che fino ad oggi erano affidate alla Capaccio Paestum Servizi, società in house del Comune che, a causa delle perdite di esercizio verificatesi degli ultimi tre anni, verrà messa in liquidazione.
L’amministrazione comunale ha deciso di istituire un’azienda speciale in quanto ha l’obbligo del pareggio del bilancio. Inoltre per quanto riguarda l’erogazione dei servizi può garantire maggiore economicità, efficienza ed efficacia. L’azienda avrà un consiglio di amministrazione composto da tre membri compreso il presidente, la cui nomina spetterà al sindaco.
I servizi comunali per i quali si ipotizza l’affidamento alla costituenda azienda speciale (salvo l’esito dell’accertamento della loro compatibilità con le risorse disponibili del bilancio comunale) sono: mensa scolastica, pulizia uffici pubblici, servizi allestimento spettacoli, manutenzione e riparazione immobili pubblici, manutenzione e pulizia verde pubblico, parchi, giardini, aree adiacenti a scuole ed altri edifici pubblici, aree di rispetto dalle strade comunali, aree attrezzate e non, campi sportivi comunali, spiagge e pineta, servizi cimiteriali e funebri, manutenzione e riparazione della rete viaria comunale, servizi informatici, telematici e di gestione banche dati, servizi socio-sanitari territoriali, manutenzione acquedotto e rete idrica del capoluogo, manutenzione e gestione di beni patrimoniali e demaniali, nonché gestione di campeggi, lidi e parcheggi, trasporto pubblico nell’ambito del territorio comunale, servizi ecologici, servizi di supporto al turismo.
«Da tre anni la Capaccio Paestum Servizi chiude il bilancio in negativo. La legge prevede che venga messa in liquidazione. – spiega il sindaco Italo Voza – Tuttavia alla società erano affidati servizi fondamentali. Di qui la necessità di costituire l’azienda speciale che andrà a svolgere quelle attività che fino ad oggi erano a carico della società in house. In questo modo garantiremo servizi indispensabili alla collettività e allo stesso tempo salvaguarderemo i posti di lavoro».