Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Approvato accordo con Infratel, al via la banda larga nei piccoli centri del Cilento, degli Alburni e del Vallo di Diano

La Giunta Provinciale guidata dall’on. Edmondo Cirielli ha approvato l’atto convenzionale con cui autorizza la Infratel Italia SpA ad utilizzare la rete viaria provinciale, per portare il servizio della banda larga nei piccoli centri del Cilento, degli Alburni e del Vallo di Diano.
«La società che, costituita su iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico, è il soggetto attuatore del “Programma per lo sviluppo della Larga Banda in tutte le aree sottosviluppate del Paese” – spiega Marcello Feola, assessore provinciale ai Lavori pubblici – procederà alla realizzazione della rete mediante cavo in fibra ottica, con l’effetto che la parte sud della nostra Provincia sarà quasi per intero coperta da questo servizio di fondamentale importanza per abbattere il cosiddetto digital divide».
L’intervento riguarderà dunque molti comuni della parte meridionale della provincia salernitana (per la precisione Aquara, Ascea, Bellosguardo, Camerota, Casal Velino, Castel San Lorenzo, Castelcivita, Castellabate, Controne, Corleto Monforte, Felitto, Gioi, Laurino, Montano Antilia, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana, Morigerati, Orria, Ottati, Perdifumo, Perito, Petina, Pisciotta, Pollica, Ricigliano, Roscigno, Sant’Angelo a Fasanella, Santa Marina, San Mauro Cilento, Santomenna, Sassano) ma anche Acerno ed Olevano sul Tusciano.