Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Al via domani la scuola di paesologia

Sarà un esperimento di laboratorio culturale, quello in programma da domani 28 giugno al 1 luglio ad Auletta, Palomonte, Romagnano al Monte, Buccino, Caggiano e Pertosa.
La scuola di paesologia, promossa dall’Osservatorio sul dopo sisma della Fondazione MIdA, vuole rispolverare l’ attaccamento sentimentale alla propria terra. A condurre i giovani allievi in un viaggio insolito e appassionante attraverso i territori sarà il famoso scrittore e paesologo Franco Arminio.
Gli squarci, i paesi, le persone, i borghi saranno narrati con sguardi di volta in volta diversi, con occhi che guardano oltre la superficie delle cose e che cercano di penetrare l’anima dei luoghi. E di raccontarla.
“Nella quattro giorni di scuola, tra lezioni all’aperto, concerti musicali e visite nei nostri luoghi, si rifletterà su come riscoprire il valore della vita di paese, emblema – dichiara il presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia – di una dimensione slow più umana e sostenibile, non in contrapposizione alla vita di città. Ma complementare alla sua esclusività”. Perché – come giustamente sottolineava lo scrittore Cesare Pavese – “Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”.
Ospiti d’eccezione saranno il musicista, l’architetto, il performer Canio Loguercio, che si esibirà in un concerto a Palomonte per gli allievi paesologi, Pino Lacicerchia, sindaco di Craco (Mt), Lina Calandra, ricercatrice dell’Università degli Studi dell’Aquila, Francesco Mastandrea, sindaco di Forenza (Pz), Gennaro Migliore, allievo paesologo, il gruppo musicale Silver Stars.