Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Morigerati Paese Albergo partecipa alla fiera Terra Futura

Morigerati Paese Albergo, in collaborazione con il Parco del Cilento, sarà presente alla mostra-convegno Terra Futura ,che si terrà a Firenze, a Fortezza da Basso il prossimo week end, dal 25 al 27 maggio. Fortemente attiva sul fronte della sostenibilità ambientale e della equità sociale, Terra Futura è un’occasione anche per il borgo del Cilento che ha aperto le sue porte a turisti e visitatori con l’offerta di un’ospitalità molto particolare e sostenibile, e ha investito sul recupero e sulla valorizzazione del patrimonio rurale ed ambientale. Il paese dell’Oasi WWF del Bussento, Bandiera Arancione per il Touring Club, porterà in mostra il progetto del recuperato patrimonio abitativo e rurale oggi adibito a ricettività per un turismo sostenibile e responsabile, le grotte di Morigerati, l’oasi WWF, il progetto di attività di organizzazione sociale proposto dalla nascente cooperativa “Terra di resilienza”.
“Terra Futura è un’occasione importante per ribadire e potenziare il ruolo di una comunità attiva, che guarda al futuro in modo responsabile e consapevole – ha dichiarato il sindaco di Morigerati Cono D’Elia in prima linea sulla promozione del suo territorio e che sabato 26 maggio, insieme con alcuni componenti della Cooperativa Terra di Resilienza incontrerà numerosi operatori economici e turistici presenti con un proprio stand alla mostra evento di Firenze – Un dovere amministrativo, una seria volontà di partecipare come amministratore ma anche come cittadino che crede nella possibilità di un territorio ricco di risorse come quello di Sicilì Morigerati e come l’intero Cilento”.

“Terra Futura è una mostra-convegno unica nel suo genere che riunisce ogni anno le migliori energie e proposte della società civile, delle istituzioni e delle imprese impegnate nella costruzione di un futuro sostenibile e più equo per tutti – è la presentazione della manifestazione – Un network formato da persone, reti, progetti, idee e investimenti che da anni lavora per una nuova governance globale, una “terra futura” rispettosa dell’ambiente e dei suoi abitanti e un sistema sociale ed economico più giusto. Protagonisti di questa sfida sono i numerosi cittadini e operatori che condividono la speranza in un mondo migliore e arricchiscono la manifestazione prendendo parte ai numerosi convegni e workshop in programma, animando la ricca area espositiva di buone prassi e partecipando attivamente ai tanti laboratori, concerti e rappresentazioni teatrali proposti. Terra Futura diventa così l’esempio tangibile di come un cambiamento virtuoso sia possibile grazie all’impegno concreto di ognuno di noi”.
Oltre 94.000 i visitatori dell’edizione 2011, 600 le aree espositive con più di 5.000 enti rappresentati; 250 animazioni, 280 gli eventi culturali in calendario e 1.000 i relatori presenti, fra esperti e testimoni di vari ambiti di livello internazionale.