Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Dieci giornalisti del Gruppo italiano stampa turistica in visita a Morigerati Paese Albergo

Dieci giornalisti del Gist (Gruppo italiano stampa turistica) visiteranno, tra DOMANI giovedì 3 maggio e domenica 6 maggio, Morigerati Paese Albergo e i tanti luoghi che partendo dal paese del basso Cilento e alto golfo di Policastro, è più facile visitare. I giornalisti della stampa specialistica e delle pagine del turismo dei principali quotidiani generalisti, arrivano principalmente da Milano per alloggiare nelle case e nei casali del paese albergo. Ecco il programma.
Giovedì 3 Maggio. Arrivo a Salerno ore 14 circa. Partenza in pullman. Visita alle Grotte di Pertosa. Arrivo in serata a Morigerati. Sistemazione nelle camere. Cena di benvenuto
Venerdì 4 Maggio. Visita agli scavi di Velia. Degustazione. Giro mare: Ascea, Pisciotta, Palinuro, Scario. Rientro a Morigerati e visita al centro storico. Cena
Sabato 5 Maggio. Visita all’oasi del Bussento. Pranzo a sacco. Sosta di mezz’ora nelle camere. Spiagge. Rientro a Morigerati. Cena istituzionale.
Domenica 6 Maggio. Partenza per Salerno. Sosta a Padula. Visita alla Certosa. Degustazione. Partenza da Salerno intorno alle 15.
Ai giornalisti in viaggio di conoscenza del territorio, molti dei quali scriveranno su testate specializzate in enogastronomia, saranno offerte colazioni natura con la marmellata del fico bianco doc del Cilento e pranzi o cene con i prodotti tipici della Dieta Mediterranea, a cominciare dall’olio dop prodotto con le olive di Morigerati, completamente privo di acido, e dal pane cotto nei forni a legna. Il vino sarà quello delle cantine di Bruno de Conciliis a Prignano.
Accoglierà personalmente i dieci giornalisti il sindaco di Morigerati Cono D’Elia, orgoglioso di poter mostrare i risultati di anni di lavoro intorno al progetto Morigerati Paese Albergo: “Con questa importante visita – ha commentato il sindaco D’Elia – contiamo di aprire una stagione importante, che ancora una volta dovrebbe premiare i nostri sforzi. Il turismo è la reale vocazione dei paesi del Parco del Cilento e la speranza per il futuro è quella di lavorare sempre più in sinergia per la valorizzazione di questo grande polmone naturale fatto di verde, mare, aria pura e vita di qualità”.