Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Gioi: al via i corsi di Protezione Civile

Dal prossimo 25 febbraio infatti sono in calendario sei incontri che chiariscono ai volontari, fino a ora sul Comune sono giunte circa 20 domande di partecipazione e di adesione al Gruppo, qual è il ruolo di un addetto alla Protezione Civile. “Si tratta – ha affermato il primo cittadino di Gioi Andrea Salati – di una figura importante perché il volontariato di Protezione Civile è espressione di una moderna coscienza collettiva del dovere di solidarietà, nella quale confluiscono spinte di natura religiosa e laica, unite dal comune senso dell’urgenza di soccorrere chi ha bisogno e di affermare, nella più ampia condivisione dei disagi e delle fatiche, il diritto di essere soccorso con la professionalità di cui ciascun volontario è portatore e con l’amore che tutti i volontari dimostrano scegliendo, spontaneamente e gratuitamente di correre in aiuto di chiunque abbia bisogno di loro”. Gli incontri seguono alla presentazione che si è tenuta lo scorso 1 dicembre e sono così suddivisi: 25 febbraio, Rischio incendi boschivi (a cura del Corpo Forestale dello Stato di Stio); 10 marzo, Cenni di primo soccorso sanitario (a cura dell’Asl Salerno); 17 marzo, I vigili del fuoco nella Protezione Civile. Il rischio incendi urbani. La gestione delle emergenze in caso di eventi calamitosi (a cura dei Vigili del Fuoco di Vallo della Lucania); 31 marzo, Il volontariato di Protezione Civile (a cura del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Bracigliano); 14 aprile, Aspetti generali della psicologia dell’emergenza (a cura della dottoressa Angela Trotta); data da stabilire, Il Piano Comunale di Protezione Civile. Il rischio idrogeologico e il rischio sismico ( a cura dell’architetto Giuseppe Ferra).