Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Dieci studenti norvegesi sopravvissuti alla strage di Utoya sono ospiti del Comune di Castellabate

Dieci studenti norvegesi, tra i 20 e i 25 anni, sopravvissuti alla strage avvenuta lo scorso 22 luglio sull’isola di Utoya in Norvegia, sono ospiti in questi giorni del Comune di Castellabate. I ragazzi, accompagnati da uno psicologo, un accompagnatore e due genitori, sono in Italia nell’ambito di un percorso di recupero per superare il trauma provocato da quella terribile esperienza. L’ospitalità è stata organizzata con la collaborazione di operatori turistici e ristoratori.
Domani, giovedì 6 ottobre, alle 11.00, il sindaco Costabile Spinelli accoglierà i giovani norvegesi a Villa Matarazzo, nell’ambito di un incontro pubblico aperto anche alla stampa. Intanto, in questi giorni, per loro sono state organizzate numerose escursioni: hanno visitato il centro storico di Castellabate, la zona archeologica e il museo di Paestum, Marina di Camerota e le grotte. Per loro è stata organizzata anche un’edizione straordinaria dei giochi della contea, dove la sfida amichevole vede contrapporsi giovani italiani e norvegesi. Venerdì 7 ottobre i ragazzi saranno condotti alla scoperta del territorio del Parco del Cilento, fino al Monte Gelbison. In serata si terrà la cena di commiato.
«Questi ragazzi hanno vissuto un’esperienza che è impossibile dimenticare. – commenta il sindaco Costabile Spinelli – Il programma di recupero organizzato per loro in Norvegia prevede anche dei viaggi per farli allontanare da quella realtà e Castellabate ha dato subito piena disponibilità ad accoglierli. Mi auguro che questa vacanza possa servire davvero a fargli ritrovare un po’ di serenità».