Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Teatro “All’ombra di Elea” con “Il Racconto delle Pietre”, nuovi appuntamenti per il progetto voluto dalla Provincia di Salerno

Proseguono gli appuntamenti organizzati nell’ambito del progetto “Il racconto delle pietre”. Dopo la danza con il New York City Ballet, la musica con i London Brass alla Certosa di Padula prima e Nicola Piovani a Ravello poi e il teatro con “I discorsi di Lisia” per la regia di Mario Prosperi e “Il dolore dell’altro”, di e con Massimo Cacciari, questo fine settimana, da giovedì 1 settembre a sabato 3 settembre, torna protagonista il teatro con gli spettacoli “All’ombra di Elea” e “Le donne del Mito”.
Il 1 e 2 settembre, alle ore 17.30 l’Area archeologica di Elea Velia farà da cornice alla rappresentazione “All’Ombra di Elea”. Testi di Francesco Puccio e AA. VV. rielaborati da Teatrocontinuo con la direzione artistica di Francesco Puccio e Gianni Bozza (ingresso libero)
Sabato 3 settembre, ore 17.30, invece, sarà la volta de “Le donne del Mito”. Testi di Francesco Puccio, regia di Teatrocontinuo con la direzione artistica di Francesco Puccio e Gianni Bozza (ingresso libero)
Teatrocontinuo è una compagnia di Teatro di Ricerca che nasce a Padova e opera ininterrottamente dal 1975. Negli anni ha sviluppato un forte interesse per la storia e il territorio, temi attraverso i quali costruisce nuove drammaturgie per i propri spettacoli, spesso arricchite col contributo di pensieri originali, frutto della collaborazione con esperti, archeologi delle soprintendenze archeologiche e con docenti delle più prestigiose università Italiane e straniere.
Le due rappresentazioni si inseriscono nel progetto “Il Racconto delle Pietre – la Provincia di Salerno tra Miti e Tradizioni”, promosso e realizzato dalla Provincia di Salerno Settore Turismo, cofinanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania, nell’ambito del Programma Operativo FESR 2007/2013, ob.op. 1.9. «La tua Campania cresce in Europa».
La rassegna, che continuerà fino al 23 settembre, si articola in una varietà di eventi che abbracciano la musica, il teatro, la danza e l’arte, segmenti creativi uniti da un unico filo conduttore: il racconto di una terra intrisa di storia secolare e tradizioni millenarie, qual è, appunto, il territorio salernitano. Il 1 e 2 settembre prima delle rappresentazioni teatrali gli spettatori potranno visitare il Museo Archeologico, l’area dei Templi di Paestum e la zona archeologica di Velia con partenza alle ore 11 da Salerno. Il 3 settembre, invece, sarà la volta delle Grotte di Pertosa, Roscigno vecchia e Teggiano. Partenza, alle ore 9, da Piazza Vittorio Veneto a Salerno (Stazione FS).
“Il patrimonio artistico e le eccellenze paesaggistiche e naturali del nostro territorio – spiega il presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, – sono il fulcro degli eventi che hanno come obiettivo la valorizzazione delle risorse culturali del salernitano e la promozione delle identità locali. La Provincia di Salerno, in qualità di Ente capofila di un partenariato di più Enti, coordina il progetto con una programmazione di appuntamenti e di attività culturali mirate al potenziamento dell’offerta turistica locale del comprensorio salernitano, anche in un’ottica di destagionalizzazione”.
Per prenotare gli itinerari turistici tel. 089405145 dal lunedì al sabato ore 7.00/19.00 e la domenica dalle ore 7.00/12.00. Per maggiori informazioni, per le foto degli artisti e i video da scaricare visitare il sito www.ilraccontodellepietre.it