Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

San Giovanni a Piro: al via la II edizione di “Percorsi di note, parole e colori”

Ai nastri di partenza la II^ edizione di “Percorsi di note, parole e colori”, la rassegna culturale, organizzata dall’Amministrazione Comunale di San Giovanni a Piro, volta a promuovere e sostenere i talenti locali e a ripercorrere, attraverso le loro espressioni artistiche, la storia, la cultura e le tradizioni del nostro Cilento.
Quest’anno il calendario di iniziative – nel 2010 interamente svoltosi all’interno del Cenobio bizantino di San Giovanni Battista – contemplerà alcune tappe anche nella frazione di Bosco, la cittadina che nello scorso marzo è stata la protagonista, a livello provinciale, delle celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Il filo conduttore degli appuntamenti – che si snoderanno tra il mese di luglio ed il mese di agosto – sarà, per l’appunto, l’Italia unita con le sue vicissitudini storiche.
Tra il 15 luglio ed il 21 agosto la rassegna ospiterà l’alternarsi di concerti di musica classica (NOTE), presentazioni di libri scritti da autori locali ed attinenti alla storia pre e post unitaria cilentana (PAROLE), mostre di pittura, scultura e ceramica curate da artisti cilentani (COLORI). Per il dettaglio degli appuntamenti in calendario si invita a consultare il sito istituzionale del comune www.comunedisangiovanniapiro.it, sezione turismo e cultura.
Ad inaugurare la rassegna venerdì 15 luglio sarà Domenico Chieffallo con la presentazione del libro “Le brigantesse del Cilento”, accompagnata dalla mostra pittorica dal titolo “Volti e immagini di brigantesse” curata da Maria Rosaria Verrone. L’appuntamento è alle ore 18.30 al Cenobio bizantino.
Ospite d’eccezione della manifestazione sarà il regista Mario Martone che domenica 21 agosto chiuderà la rassegna a Bosco, ove presenzierà alla proiezione del suo capolavoro cinematografico “Noi credevamo”. Il film, che ripercorre la storia risorgimentale della nostra nazione a partire proprio dal nostro Cilento, parte non a caso da Bosco e dai moti libertari del 1828 che l’hanno tragicamente ed eroicamente segnata.