Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Sant’Arsenio: un centro per il controllo della selvaggina

Apertura di un Centro per il controllo della selvaggina a Sant’Arsenio a partire dal prossimo ottobre e collocazione della sede dei servizi di prevenzione e protezione dell’Asl nella struttura ospedaliera di Sant’Arsenio: sono queste le due principali novità emerse da un convegno organizzato dall’amministrazione comunale per illustrare i primi risultati delle analisi sulla trichinellosi, effettuate sui campioni consegnati dai cacciatori del Vallo di Diano.
Il convegno prosegue il percorso cominciato lo scorso novembre con la consegna, ai cacciatori, di kit specifici per il prelievo dei campioni. Il sindaco di Sant’Arsenio, Nicola Pica, nell’ambito del piano regionale di controllo della “Trichinellosi nel Cinghiale”, ha quindi annunciato la proposizione di queste due iniziative per il Centro di controllo e per la sede dei servizi di prevenzione.
All’incontro hanno partecipato anche il Commissario dell’stituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Antonio Limone, uno dei docenti dell’Istituto Gestione della Fauna, Sabatino Troisi, uno dei veterinari del servizio di prevenzione di Sala Consilina, il dott. Fornino, e il professor Antonio Calandriello.
Durante l’incontro, ha spiegato Pica, è anche emersa la necessità di “rivalutare la figura dei cacciatori per la prevenzione e la tutela della montagna”, di un percorso di formazione destinato agli stessi cacciatori, e del coinvolgimento dell’istituto alberghiero di Sant’Arsenio per la realizzazione di un corso permanente di perfezionamento in “alimentazione – preparazione di prodotti tipici locali”.