Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

“Non tutto è rifiuto”. Parte anche a Moio della Civitella il corso di educazione ambientale

Dopo il successo alle scuole di Vallo della Lucania è in arrivo anche per gli alunni di Moio della Civitella il corso di educazione ambientale. Un libretto colorato, preparato dagli organizzatori delle lezioni, sarà un’utile guida per far comprendere ai piccoli studenti di elementari e medie com’è importante il rispetto dell’ambiente in cui vivono.
Promosso dalla Yele, società guidata da Marcello Ametrano e voluto dal sindaco Antonio Gnarra, il progetto di educazione ambientale è diretto ai bambini della quarta e quinta elementare e delle scuole medie per un totale di 85 alunni. Il corso intende affrontare il delicato problema dei rifiuti educando gli alunni alla raccolta differenziata e al riutilizzo dei materiali per la realizzazione di diversi oggetti di riciclo, rendendo i ragazzi attivi artefici di un’importante abitudine che dovrà essere adottata nelle loro famiglie.
“Non tutto è rifiuto intende perseguire diversi obiettivi: rendere i bambini consapevoli dell’emergenza rifiuti; far comprendere l’importanza della riduzione dei rifiuti per la salvaguardia dell’ambiente; incentivare il riutilizzo, il riciclo e la trasformazione dei rifiuti”, spiega il presidente della Yele Marcello Ametrano, sponsor dell’importante iniziativa.
Durante il corso verranno forniti elementi di didattica e nozioni sul concetto di rifiuto e organizzato un laboratorio creativo per fare la carta riciclata. È prevista inoltre la realizzazione di oggetti con materiale riciclato come bottiglie, vasetti, piatti e bicchieri. In particolare si farà uso di plastica (bottiglie, vasetti, piatti, bicchieri, ecc) e di carta riciclata realizzata dai bambini stessi con frammenti di giornali, riviste, quaderni.

Il lavoro dei giovani studenti sarà mirato a far maturare un senso di maggiore responsabilità e di rispetto verso la natura e nella gestione delle risorse. In un contesto di crisi come quello attuale, si tende a far accrescere la loro disponibilità al riutilizzare i prodotti normalmente destinati alla discarica per promuovere il concetto di rifiuto non più come scarto, ma come risorsa.
Il corso sarà illustrato alla scuola dai dottori Attilio Silverio Borghese, Elena Ruocco e Mariano Campana. Il primo incontro si terrà venerdì dalle 11 alle 13, il secondo martedì sempre dalle 11 alle 13 e l’ultimo giovedì, allo stesso orario.
Durante la lezione la dottoressa Elena Ruocco spiegherà i motivi della raccolta differenziata, i tipi di consorzi per il recupero dei rifiuti come CONAI COREVE e CAIL. Il dott. Attilio Silverio Borghese affronterà il tema del riuso dei materiali. La seconda lezione si baserà sul recupero della frazione organica, poi sul processo di compostaggio e di tutte le attività biologiche coinvolte grazie alla presentazione dei Dottori Mariano Campana, Ruocco e Borghese.
L’ultima lezione si divide in due parti: la prima parte sarà incentrata sulle tecniche di recupero e riciclaggio della carta. Durante la seconda parte si svolgerà un laboratorio didattico per creare carta riciclata. Oltre alla guida al riciclaggio – un opuscolo riguardante il tema dei rifiuti e tutte le tecniche di riciclaggio e riutilizzo- i bambini riceveranno una borsa di juta fornita dalla Yele.