Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Informatizzazione, Cirielli: “La Provincia di Salerno assicura trasparenza e pari opportunità”

«La nostra Provincia è riconosciuta dal Ministero della Pubblica Amministrazione e Innovazione come una delle più digitalizzate d’Italia». Lo ha dichiarato il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, durante la conferenza stampa di stamani svoltasi nella Sala Giunta di Palazzo Sant’Agostino, per illustrare il processo di informatizzazione dell’Ente denominato “La Provincia digitale”. «Al momento dell’insediamento – continua – non esisteva un protocollo informatico ed altre procedure informatizzate, che abbiamo portato a termine in questi due anni, annullando quasi del tutto il sistema cartaceo e dimostrando di stare al passo con altre Province italiane». «Abbiamo applicato a questo Ente – conclude – il concetto di burocrazia amica che assicurasse trasparenza e pari opportunità, con l’attivazione di strumenti di valutazione della soddisfazione dei cittadini sui servizi forniti dall’Amministrazione, dando una forte accelerazione al processo di informatizzazione». Durante la conferenza, il dirigente del Settore Innovazione Tecnologica e Informatizzazione, Domenico Ranesi, ha illustrato le iniziative portate al termine nel corso dell’ultimo anno. «L’introduzione del software per la gestione del Protocollo Informatico e del flusso documentale – ha sottolineato Ranesi- ha fatto registrare notevoli miglioramenti in termini di velocizzazione dei flussi documentali, di utilizzo delle risorse economiche e di personale, nell’interazione cittadino/Ente. Allo stato esistono più di 1.000 scrivanie virtuali. Ogni cittadino ha oggi la possibilità di inoltrare la propria documentazione con acquisizione di protocollo in tempo reale, oltre che dal protocollo generale di Palazzo Sant’Agostino, anche direttamente dai 12 CPI distribuiti sul territorio». Complessivamente nel 2010 sono stati protocollati 229.566 documenti, di cui 98.495 in uscita e 131.071 in ingresso. I dati per i primi 2 mesi del 2011 parlano di 34.159 protocolli in ingresso e 37.717 in uscita. Una notevole semplificazione nei rapporti con i professionisti, le imprese, i cittadini e le altre PP.AA è rappresentata dalla distribuzione di 60 caselle di posta elettronica certificata ai dirigenti, ai Centri per l’impiego ed ai principali settori dell’Ente. E’ stata completata, inoltre, la pubblicazione automatica delle determine all’Albo pretorio on-line, che assolve all’obbligo di divulgazione/pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi in forma sintetica. Nell’ambito del Protocollo d’Intesa tra Ministero per la P.A. e la Provincia di Salerno, è stato adottato un sistema informatico di rilevazione della customer satisfaction, che permette di ottenere informazioni continue e immediate sulla qualità percepita dagli utenti dei servizi. A fronte dell’introduzione di nuovi e innovati servizi nell’ambito della spesa telefonica, i costi complessivi sono passati da circa 1 milione 500 mila euro del 2009 a 1 milione 270 mila euro del 2010, con un risparmio netto di circa 230 mila euro. Nel corso del 2011, grazie anche ad un finanziamento di circa 1 milione di euro ottenuto nell’ambito dell’obiettivo 5.1 del PO FERS 2007/2013, la Provincia potrà introdurre ancora nuovi processi di innovazione tecnologica, soprattutto di tipo hardware e infrastrutturale.