Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Cicerale, premiati i vincitori dei “Versi dell’anima” in ricordo di don Angelo Romanelli

Un concorso di poesia religiosa per ricordare il compianto parroco di Cicerale, don Angelo Romanelli. Sabato 5 febbraio nella ricorrenza del secondo anniversario della morte del sacerdote, si è svolta la cerimonia di premiazione della prima edizione del concorso “I versi dell’anima”. Una serata all’insegna delle emozioni forti, che ha visto la recita delle poesie vincitrici intervallata dai cori di Cicerale e di Vallo della Lucania.
L’iniziativa è stata voluta dall’associazione “Don A. Romanelli” in collaborazione con il mensile “Cronache cilentane” e con il patrocinio del Comune di Cicerale.
Questo il podio per la categoria “scuola elementare”: 1° Valeria Valente (classe V Cicerale) con “Il mio cuore”, 2° Rebecca Di Matteo (classe IV Ogliastro) con “Lassù”, 3° Giovanni Di Buono (classe IV Prignano) con “I versi dell’anima”.
Per la categoria “scuola media”: 1° Melissa Guzzo (II A Ogliastro) con “Parlare a Dio”,
2° Francesca Buono (classe III B Prignano) con “Amore”, 3° Maria Benedetta Coppola (classe II C Cicerale) con “Dio c’è”, premio speciale alla classe III A di Ogliastro per una raccolta di haiku, liriche di origine giapponese fatte di soli tre versi.
Per la categoria “adulti” 1° Mario Festa di Battipaglia con “Non mi sento solo”, 2° Linda Stagni di Battipaglia con “E poi ho incontrato te”, 3° ex aequo Anna Fiorentino di Agropoli con “Grazie Signore” e Cristina Del Galdo di Cicerale con “Aiuto”.
Menzioni speciali per la comunità Stimattini di Battipaglia con “Fidarsi di Dio è un ben fidarsi”, Antonietta Corrente di Cicerale con “San Giorgio salva Santa Margherita”, Elia Nese di Salerno con “Preghiera alla Madonna delle Grazie”, Vincenzo Portanova di Fisciano-Lancusi con “Al medico Santo”.
Altri premi sono stati assegnati nella sezione dedicata a Don Angelo. Per la categoria “scuola elementare”: 1° Nadia Tesoniero (classe IV Cicerale) con “L’anima”, 2° Elena Santoro (classe IV Cicerale) con “Ricordo”, 3° Fatima Machkour (classe IV Cicerale) con “Dio c’è”.
Per la categoria “scuola media”: 1° Giorgia Tedone e Maria Grazia Serrone (classe I C Cicerale) con “Na Lassato”, 2° Sabrina Ciuccio (classe II C Cicerale) con “Dio c’è”, 3° Erika di Biasi, Benedetta Ferrazzano e Francesco Serrone (classe III C Cicerale) con “Il Signore ti ha chiamato”.
Menzioni speciali per Letizia Capo con “Un Angelo fra noi”, per la classe III C di Cicerale (anno scolastico 2009/2010) con “Dio c’è”, Antonietta Torrusio di Cicerale con “Ma l’anima non muore”.
Un nutrito programma civile e religioso ha commemorato sabato don Angelo nel paese che lo avuto come pastore. È stato organizzato dall’associazione che porta il suo nome insieme al parroco don Giuseppe Sette. Erano presenti il parroco di San Biase-Ceraso, paese nativo di don Angelo, don Aniello Panzariello, il direttore di “Cronache cilentane” Dino Baldi, il sindaco di Cicerale Francesco Carpinelli, il vice-sindaco di Agropoli Mauro Inverso, numerosi docenti dei vari ordini di scuola e naturalmente i premiati delle varie categorie.