Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Caccia, assessore provinciale Russo: “Protocollo con il Parco, utile alla gestione del territorio”

«È da tempo che stiamo lavorando a questo protocollo, prezioso per il settore caccia e utile alla gestione del territorio ricadente nell’area del Parco». Così, l’assessore provinciale alla Caccia e Pesca, Antonio Mauro Russo, ha presentato il Protocollo d’intesa, stipulato oggi nel Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, dalla Provincia di Salerno con il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, l’Ambito Territoriale di Caccia delle aree contigue al Parco, il Dipartimento di Biologia Strutturale e Funzionale dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. «Questo atto di intesa – continua – consentirà di coordinare in maniera più efficiente il know how delle Istituzioni sul territorio».
Le parti si impegneranno a redigere ed attuare: piani di programmazione faunistica; controllo epidemiologico e sanitario della fauna selvatica; individuazione di aree a vocazione specifica per progetti sperimentali per l’immissione di specie selvatica; avvio di progetti sperimentali per incentivare forme di agricoltura biologica; corsi di formazione per operatori faunistici; la riapertura del centro recupero rapaci di Sessa Cilento.
All’incontro erano presenti: il presidente del Parco Nazionale Cilento e Vallo di Diano, Amilcare Troiano, il presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia delle arre Contigue, Armando Liguori e i professori, Girolama La Mantia e Domenico Fulgione, del Dipartimento di Biologia Strutturale della Federico II. «Questo Protocollo d’intesa – spiega il presidente Troiano – è il risultato di un precedente Protocollo Quadro, stipulato due anni fa con il presidente Cirielli, e che ad oggi, si attualizza all’ambito specifico della caccia, confermando la volontà di un’iniziativa sinergica modulata alle diverse esigenze del territorio».