Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Ambiente: la Provincia partecipa al progetto “Tanagro pulito, fonte di vita”

La Provincia di Salerno promuove la salvaguardia del fiume Tanagro, cofinanziando il progetto “Tanagro pulito, fonte di vita”. L’iniziativa, organizzata dalla parrocchia “S. Nicola di Mira” e dall’Oratorio Circolo A.N.S.P.I. “Sacro Cuore” di Auletta, prevede una serie di manifestazioni e di attività sulle sponde del fiume per la salvaguardia del territorio, la rivalutazione storica e la promozione dell’ambiente circostante la Parrocchia.
“La tutela dell’ambiente, unitamente alla promozione delle tradizioni locali di carattere ambientale, paesaggistico e socio-culturale – spiega Giovanni Romano, già Assessore provinciale all’Ambiente – è tra le priorità dell’Amministrazione Cirielli.
Il Tanagro, come altri fiumi della nostra Provincia, rappresenta un’occasione di sviluppo turistico per le aree interne. Il fiume, spesso sconosciuto ai più, è una risorsa incontaminata dove l’uomo può apprezzare ed ammirare lo spettacolo ineguagliabile della natura. Ben vengano quindi le iniziative tese a valorizzare queste risorse e diamo atto alla Parrocchia S. Nicola di Mira e al Circolo ANSPI dei loro sforzi per promuovere questo incantevole scorcio del Vallo di Diano”.
Due gli appuntamenti previsti per settembre: la “Giornata per la salvaguardia del creato”, giunta alla sua seconda edizione, promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana e in programma il 5 settembre e “Puliamo il mondo, preserviamo il fiume” alla sua prima edizione, in programma il 26 e 27 settembre. Una due giorni per sensibilizzare i giovani alla vita e alla fauna esistenti negli ambienti fluviali del territorio con azioni concrete di salvaguardia del creato, di risistemazione degli argini, delle aree di passeggio e dei luoghi di ristoro lungo il corso del fiume.