Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

A Giungano: Spartaco, l’ultima battaglia

Tutto pronto per la V edizione, a Giungano nel Centro storico mercoledì 11 agosto a partire dalle ore 21.00.
Era il 73 a.C. quando dalla scuola di gladiatori di Capua ebbe origine una rivolta d’una settantina di gladiatori con a capo il trace Spartaco e, in sott’ordine, i galli Crixo ed Enomao. Sopraffatta la milizia cittadina, i ribelli si diressero verso Napoli per poi insediarsi sulle falde del Vesuvio: in poco tempo diventarono 10.000! Al gruppo iniziale si aggiunsero di sicuro altri gladiatori ma furono soprattutto schiavi fuggitivi con addosso il peso della servitù nelle proprietà terriere a prendere parte alla sommossa contro i soprusi perpretati dai ricchi proprietari terrieri.
La rivolta toccò gran parte dell’Italia meridionale riportando numerosi successi contro i legionari fino al 71 a.C. quando Spartaco e i suoi uomini vennero sconfitti dal potente esercito romano dopo diverse battaglie svoltesi tra le sorgenti del fiume Sele, il monte Calamazio nei pressi di Capaccio e nelle gole del Tremonti nei pressi di Giungano. Spartaco si comportò come un vero guerriero, combattè con straordinario ardore, cadde da forte.
L’evento. A due millenni di distanza, nel borgo antico di Giungano, si svolge la rievocazione dell’ultima battaglia di Spartaco e del suo esercito, ribellatosi, per la libertà, al potere precostituito dai romani. A seguire il torneo dei gladiatori dove il mirmillone, il reziario, il secutor mostreranno al pubblico la loro forza sfidandosi nell’arena, dove la vita di ognuno vale la morte di altri!
Durante la serata piatti tipici cilentani accompagnati da buona musica.