Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Presentati alla Provincia orari e linee del Metrò del Mare

Metrò del Mare: questa mattina la TMS, società concessionaria da ormai diversi anni dei servizi logistici, organizzativi e di terra per il Metrò del Mare nel Cilento, ha presentato le rotte salernitane dei traghetti che per tutta l’estate, fino al 5 settembre, collegheranno tra loro le due coste salernitane, il golfo di Napoli e Capri.
Tante le novità a partire dalla denominazione delle tratte: le sigle MM, accompagnate da numeri diversi in funzione dei percorsi, cedono il passo a denominazioni più facilmente memorizzabili e riconducibili alle tratte coperte.
Così sono già operative (ma funzioneranno a pieno regime dalla prossima settimana) una Linea Cilentana, in funzione venerdì, sabato e domenica con partenza da Salerno e arrivo a Sapri con tappe intermedie ad Agropoli, San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casalvelino, Palinuro (*), Camerota (*), Sapri, con una rotazione giornaliera (partenza da Salerno in mattinata e rientro in serata).
La Linea Golfo di Salerno sarà invece operativa dal lunedì al giovedì con partenza da Salerno e arrivo ad Amalfi, con tappe intermedie a San Marco di Castellabate, Agropoli, Positano.
La Linea Napoli-Licosa-Palinuro opererà soltanto nel week end (sabato e domenica), partirà da Napoli Beverello per fare tappa a San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casalvelino, Palinuro (*), Camerota (*).
La Linea Licosa-Capri-Napoli invece seguirà il percorso Agropoli-San Marco di Castellabate-Capri-Napoli Beverello.
La Linea Sapri-Capri-Napoli, infine, collegherà Napoli a Sapri e seguirà il percorso Napoli Beverello-Capri-Acciaroli-Casalvelino- Palinuro (*)-Camerota (*)-Sapri.
Gli orari ed i dettagli delle corse, come pure le tariffe, sono disponibili sul sito www.metrodelmare.net.
«La TMS – ha dichiarato ieri Franco Annunziata, presidente dal maggio scorso della società che storicamente gestisce i servizi di terra del Metrò del Mare – anche quest’anno garantirà il massimo supporto tecnico, logistico e professionale per lo sviluppo delle vie del mare. Vogliamo potenziare il trasporto marittimo attraverso la promozione e la riqualificazione delle realtà portuali provinciali. Per questo continuiamo a gestire i servizi portuali in vari approdi della provincia, ma puntiamo a creare una vera e propria rete dei porti per uniformare le attività di funzionamento e di gestione su tutta la costa salernitana ma anche per migliorare la qualità dell’offerta. L’obiettivo di medio-lungo periodo – ha aggiunto ancora il presidente Annunziata – è fare della TMS quello che, su gomma e su strada, è il CSTP, attivando linee complementari e aggiuntive a quelle del Metrò del Mare per garantire una seria alternativa a chi si muove in automobile, non solo nei mesi estivi, ma tutto l’anno, anche di notte».
TMS ha già in avanzata fase di studio l’attivazione di un collegamento con il porto di Maratea (con partenza da Salerno e tappe intermedie lungo la costa cilentana), ma anche collegamenti notturni per agevolare e incentivare la fruibilità della movida tanto per il Cilento quanto per la Costiera Amalfitana. Una è già imminente: Salerno Via Mare, che collegherà Sapri ad Amalfi, anche questa gestita per tutto l’apparato logisto ed organizzativo, dalla TMS.

TMS S.p.a.
La TMS (Trasporti Marittimi Salernitani) S.p.a. è stata costituita nel 2000 ed ha sede a Palazzo Sant’Agostino. Da maggio 2010 è presieduta dal dottor Franco Annunziata. Opera essenzialmente nel settore dei trasporti marittimi, ma la sua mission è specificamente orientata al turismo, con il mare, ovviamente e naturalmente quale punto di partenza e di convergenza. Il suo capitale è prevalentemente pubblico ed ha, trai soci di riferimento, la Provincia di Salerno (30%), l’Ente Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano 15%), l’Ente Provinciale per il Turismo (10%), l’Automobil Club Salerno e il CSTP (8% ciascuno) e il Comune di Salerno (7,1%).

«Sono soddisfatto delle novità messe in campo, in tempi celeri, dalla TMS nel settore dei trasporti marittimi, con i collegamenti del metrò del mare da Sapri a Napoli, con scalo ai porti cilentani». Lo ha detto il Presidente della Provincia, On. Edmondo Cirielli, alla Conferenza Stampa di presentazione della Linea Cilento e delle altre tratte del Metrò del Mare su cui è impegnata TMS (Trasporti marittimi salernitani), società presieduta dal dott. Franco Annunziata, presso Sala Giunta di Palazzo Sant’Agostino. «Ringrazio gli operatori del settore e gli Assessori provinciali -ha continuato- che hanno lavorato in sinergia con le Amministrazioni per offrire il servizio all’intera costa salernitana, con particolare attenzione a quella cilentana, in cui si trovano siti di eccellenza del nostro patrimonio storico-culturale. Il trasporto marittimo serale verso la Costiera Amalfitana è un servizio importante per i giovani del salernitano, che possono viaggiare in condizioni di sicurezza vista l’alta incidentalità sulle nostre strade. L’auspicio è quello di estendere collegamenti serali, anche verso il Cilento». L’Assessore ai Trasporti, Romano Ciccone, ha presentato il progetto “Salerno via Mare”, corse serali per Minori, Amalfi e Postano, attive il venerdì ed il sabato da Piazza della Concordia di Salerno. «Si tratta di un collegamento notturno con la Costiera – ha detto – con partenza da Piazza della Concordia alle 17.15 per le località turistiche della Costiera. La settimana prossima verificheremo se ci sono condizioni ideali a Cetara per effettuare fermate, come richiesto dal Sindaco». Lo sviluppo della portualità turistica è l’obiettivo sul quale punta TMS con attività di promozione ed assistenza relativa ai collegamenti tra i porti minori, attraverso la collaborazione con i Comuni interessati e le società armatrici. «La TMS ha una importanza notevole- ha detto il presidente Franco Annunziata- per lo sviluppo delle realtà portuali della nostra provincia per consentire l’ampliamento dell’offerta turistica locale con il potenziamento dei servizi». Alla Conferenza Stampa di stamattina hanno partecipato, inoltre, l’Assessore al Patrimonio, Adriano Bellacosa, l’Assessore alla Risorsa Mare, Antonio Fasolino, il Presidente dell’Autorità Portuale, Andrea Annunziata.