Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Si rinnova il Gemellaggio con la cittadina tedesca del Klettgau, ieri la delegazione di studenti è giunta a Sanza e vi permarrà una settimana

Una folla festosa di studenti, giovani e famiglie ha accolto ieri in piazza XXIV maggio la delegazione di studenti tedeschi provenienti dal Klettgau nella regione del Badenwuttenberg in Germania. Ben ventisette i bambini, maschietti e femminucce, che saranno ospitati dai loro coetanei, per una settimana, nelle famiglie di Sanza. Ad accompagnare la delegazione oltre al presidente del Comitato di Gemellaggio tedesco, Hans Vorwald, quest’anno anche la dirigente della Hapschoole di Erzingen, Gerda Schilling ed i docenti Giovanna Campanella e Christian Kaiser. Una settimana di impegni culturali e didattici ma anche incontri sportivi, escursioni nel Golfo di Policastro e sul Monte Cervati. Nella giornata di mercoledi invece la delegazione visiterà la splendida Certosa di San Lorenzo a Padula. Le attività didattiche saranno svolte presso l’Istituto Comprensivo di Sanza e saranno coordinate dal docente Franco Calogero.
“Si rinnova un appuntamento oramai entrato nella nostra consuetudine. L’arrivo dei nostri gemelli tedeschi è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Ci avviciniamo al quinto anno di scambi culturali e possiamo tranquillamente affermare che questa iniziativa rappresenta per la nostra comunità l’attività culturale più importante. Un ringraziamento doveroso a coloro che hanno ideato e creduto in questo evento che sempre più sta cambiando il volto della nostra comunità” ha dichiarato il Sindaco Antonio Peluso nel suo discorso di benvenuto. Lo scambio culturale sarà restituito nel prossimo mese di ottobre quando una delegazione di studenti italiani sarà ospite in Germania. Nel frattempo è già annunciata la realizzazione di un camping estivo con ragazzi provenienti dalla Francia, dall’Austria, dall’Italia oltre che dalla Germania per il prossimo Agosto ai margini della magnifica “Foresta Nera” nel Klettgau.