Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Da giovedì prende il via il V° Salone della Mozzarella di Bufala Campana Dop

Sarà una quattro giorni all’insegna dell’eccellenza quella in programma da giovedì 29 aprile 2010 a domenica 2 maggio nell’area archeologica di Paestum. Ad essere messa in mostra all’ombra dei templi sarà la Mozzarella di Bufala Campana Dop. E’ il V° Salone Internazionale della Mozzarella di Bufala Campana Dop e dell’Alimentazione Mediterranea, realizzato dal Consorzio di Tutela della Mozzarella, dalla Regione Campania, per il tramite dello Stapa CePICA di Salerno, dalla Provincia di Salerno, dal Comune di Capaccio e dalla Camera di Commercio di Salerno con la Sovrintendenza per i Beni Archeologici delle province di Salerno e Avellino.
Quello prossimo sarà dunque un week end all’insegna del gusto in cui perdersi tra bocconcini bianco perla, lattiginosi, che morso dopo morso conquisteranno al primo assaggio. Degustazioni si, ma anche momenti di confronto con la realizzazione di laboratori del gusto, di incontri a tema con i più importanti esponenti della gastronomia italiana; dibattiti e workshop. E poi ancora seminari di aggiornamento, percorsi espositivi delle eccellenze agroalimentari campane e visite guidate a tema per offrire un singolare viaggio in grado di raccontare della mozzarella di bufala campana dop e del suo territorio.
L’inaugurazione si terrà giovedì 29 aprile alle ore 11 all’ingresso sud dell’area archeologica di Paestum. Alle 11.30, presso il ristorante Nettuno ci saranno i saluti istituzionali.

BIO SALONE
Una manifestazione a basso impatto ambientale, che promuovendo i prodotti dell’agricoltura di qualità si impegna per la salvaguardia dell’ambiente. Per questa ragione stand e strutture saranno realizzati in materiali riciclabili; assaggi e brindisi saranno serviti in monouso di materbi, innovativo materiale completamente biodegradabile e per ridurre l’inquinamento si invitano visitatori e turisti a raggiungere il Salone a bordo del pullman turistico Citysightseeing che, grazie al sostegno del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, collegherà diverse zone della Piana del Sele e del Cilento.

CONVEGNISTICA
“L’agroalimentare campano, come risorsa di sviluppo turistico” è il tema del convegno in programma venerdì 30 aprile alle ore 10.30 presso il ristorante Nettuno. Parteciperanno tra gli altri Bruno Danise, dirigente dello Stapa Cepica di Salerno; Amilcare Troiano, presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano; Alberico Gambino consigliere regionale; Marco Sansiviero, presidente del Consorzio di imprese turistiche Costa Cilento, e Bartolo Scandizzo, presidente del Consorzio di Alberghi Paestum. Ospite della tavola rotonda sarà Giancarlo Dall’Ara, docente di marketing nel turismo presso l’Università di Perugia, è consulente di Regioni turistiche italiane, destinazioni e Consorzi di operatori.
Propone un approccio non tradizionale del marketing sviluppando temi che vanno dalla gestione delle relazioni e del Ricordo al marketing di nicchia, nei quali valorizza strumenti quali il Racconto, i “Rimandi”, l’accoglienza e le Reti.

I DATI DEL CONRSORZIO
La filiera della MBC DOP continua a rivestire la sua indiscutibile rilevanza economica. Il numero di caseifici certificati ed autorizzati a produrre MBC DOP al 31/12/2008 ammonta a 126 (48 soci e 78 fruitori) distribuiti su tutto il territorio che comprende le province di Caserta (61), Salerno (48), parte di quella napoletana (9), l’area del basso Lazio (LT+FR = 7) e quella foggiana (1).
Nel 2009 sono state prodotte circa 34.000 tonnellate di Mozzarella di Bufala Campana (+7% rispetto al 2008), di cui il 16% esportato, principalmente in Francia, Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna, Svizzera e Giappone. I caseifici certificati – nell’intera area DOP – sono 130; le province di Caserta e Salerno rappresentano circa il 90% della produzione.

ITINERARI DA “MORDERE”
Una delle novità che guarda l’ambiente ed è strettamente legata al Salone è l’arrivo per la prima volta nella città dei Templi del pullman rosso Cityseightseeing che nei giorni della kermesse collegherà il Cilento con l’area archeologica.
Le Strade della Mozzarella ha, poi, confezionato per l’occasione degli itinerari dedicati. Con partenza in bus dal ristorante Nettuno-Paestum (alle ore 9.30 e 11) ci saranno visite guidate negli allevamenti di bufale e nei caseifici che producono mozzarella di bufala campana Dop.

A LEZIONE D’ECCELLENZA
In programma non mancano le degustazioni curate dai grandi nomi dell’enogastronomia italiana, presso il Nettuno. Giovedì 29, alle ore 10.30, aprirà la kermesse Gennaro Esposito che farà una riflessione sugli artigiani del gusto. Seguirà venerdì Massimo Bottura, lo chef “tecnoemozionale”, per degustazione che mira all’essenza del gusto. Sabato Carlo Cracco punta di diamante della cucina creativa italiana, e Luca Gardini, miglior sommelier d’Europa presenteranno “la loro mozzarella”. Ed ancora due “stelle” campane, Raffaele Vitale che ci farà conoscere il re dei pomodori, il San Marzano dop, e Paolo Barrale alla scoperta di UNA bufala sorprendente. Ancora approfondimenti con Luigi Cremona e la varietà dell’offerta enogastronomica del Parco Nazionale del Cilento con Maria Riina, Giovanna Voria e Vitantonio Lombardo, mentre Enzo Coccia, acclamato pizzaiolo ci insegnerà tutti i segreti della vera pizza napoletana, seguirà Marco Oreggia, uno fra i massimi esperti e divulgatori dell’olio extravergine d’oliva che condurrà una degustazione dedicata alle sue espressioni mediterranee. Nella sezione dedicata al vino: una ‘verticale’ di Montevetrano di Silvia Imparato, una degustazione comparata fra mozzarella e Greco di Tufo condotta da Luciano Pignataro, qualificata ‘penna’ del settore. Inoltre una degustazione condotta da Maria Sarnataro, delegata AIS Cilento e l’enologo Angelo Valentino che prenderà in esame espressioni particolari di vitigni campani.
Napoli sarà al centro dell’attenzione con il laboratorio proposto da Andrea Aprea mentre Pietro Rispoli ci presenterà la Nocciola di Giffoni igp e Giuseppe Iannotti avrà cura di farci scoprire il maiale nero casertano e la mela annurca campana. Per chiudere in dolcezza Lucia Piana guiderà gli ospiti alla scoperta del miele e dei suoi abbinamenti con il formaggio.