Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

A Castellabate “Un albero per ogni nato”, sabato la cerimonia per i 56 bebè nati nel 2009

Sono 56 gli alberelli piantumati in questi giorni in tutto il territorio comunale di Castellabate. E ciascuno di essi porta il nome di uno degli altrettanti bimbi nati lo scorso anno nel Comune. Dal 2001 ad oggi i 547 bebè venuti al mondo a Castellabate hanno ciascuno una piantina con il proprio nome.
Sabato 10 aprile alle ore 16,30 nella sala convegni di Villa Matarazzo a Santa Maria si svolgerà la festa di accoglienza per i neonati dell’ultimo anno e per le loro famiglie. Nel corso della cerimonia “Un albero per ogni nato”, il sindaco Costabile Maurano consegnerà ai genitori la pergamena che attesta la messa a dimora di un albero a nome del figlioletto, la planimetria e la foto riferita alla località. Nella stessa sede un rappresentante della Bcc dei Comuni cilentani donerà alle famiglie dei bimbi un libretto di risparmio a nome del piccolo con la cifra simbolica di 30 euro.
Sul palo di legno che sorregge ogni piantina è stata agganciata una targhetta con il nome del bimbo, in modo che sia i genitori sia il bebè, una volta cresciuto, possano riconoscere l’albero ed occuparsene. Molti genitori, in questi anni, hanno assunto come impegno la cura della piantina che porta il nome di loro figlio, innaffiandola e facendo in modo che cresca bene. «Una bella dimostrazione di amore per la natura e di senso civico che offrono alle nuove generazioni – commenta il sindaco Maurano – È l’auspicio che la consapevolezza di vivere in un Comune splendido dal punto di vista storico e naturalistico, come Castellabate, accompagni le giovani vite che sono appena sbocciate, con l’aiuto e la guida di tanti bravi genitori e insegnanti che sappiano trasmettere l’amore per il nostro paese e l’impegno a difenderlo e a valorizzarlo sempre di più».
Dal 2001 il Comune di Castellabate ha provveduto a piantumare 547 alberelli autoctoni, tra piante lacustri, pini d’Aleppo, tamerici e lecci, tutti caratteristici della vegetazione mediterranea: 59 sono riferiti ai nati del 2001, 68 per il 2002, 60 per il 2003, 61 per il 2004, 62 per il 2005, 58 per i nati del 2006, 65 per i nati del 2007 e ora altri 58 per i nati nel 2008.