Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Castellabate, lavori di restyling all’innesto di Santa Maria nord con la SP 267

Saranno consegnati domani (7 aprile) i lavori di manutenzione straordinaria dell’innesto di Santa Maria nord con la provinciale 267. L’area oggetto dei lavori, in particolare, riguarda il primo tratto di via S. Andrea, che va dall’incrocio con la provinciale 267 fino alla stazione di servizio, per una lunghezza di circa 130 metri. L’intervento rientra nel riassetto viario messo in atto dall’amministrazione comunale di Castellabate, guidata dal sindaco Costabile Maurano e in collaborazione con l’assessore ai lavori pubblici Marco Di Biasi.

Il progetto di sistemazione e riqualificazione urbana urbana punta anche a garantire la messa in sicurezza pedonale con la realizzazione di un marciapiede largo 1,20 metri sul lato destro, nel senso di ingresso al centro abitato. Il marciapiede, pavimentato in pietra, sarà realizzato in parte sull’attuale sede e in parte sull’area che si ricaverà arretrando i muri di recinzione privata, che verranno ricostruiti in pietra sullo stesso lato e in calcestruzzo sul lato opposto.
Saranno realizzati, inoltre, un moderno sistema di raccolta e di scolo delle acque pluviali e un nuovo impianto di pubblica illuminazione. I pali in acciaio del vecchio impianto saranno sostituiti con lanterne artistiche in ghisa, poste a distanza di 20 metri, allineate lungo il marciapiede e alimentate da linea interrata. I lavori verranno completati con la risagomatura del fondo stradale e la messa in opera di un nuovo manto in conglomerato bituminoso.

Il progetto esecutivo, realizzato dell’Ufficio lavori pubblici del Comune, è stato approvato con la deliberazione della giunta comunale n. 54 del 28.02.2006. La direzione dei lavori e il coordinamento della sicurezza in fase esecutiva è affidato all’ing. Vincenzo Di Luccia, mentre il collaudo tecnico amministrativo all’Utc.
I lavori, che da contratto dovranno essere ultimati entro il prossimo 5 giugno, costeranno 24.044 euro, a fronte dell’offerta pari al ribasso del 24,356% eseguita dalla ditta vincitrice dell’appalto, che è la An.Vi. srl con sede a Campagna. L’opera è finanziata, in parte, con un prestito contratto con la Cassa depositi e prestiti e, in parte, con fondi comunali.