Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Alla Provvidenza di Vallo della Lucania il debutto campano di Ornella Muti nell’ “Ebreo” di Clementi

Cambio di data per lo spettacolo di Ornella Muti al teatro La Provvidenza: non si terrà più il 5 febbraio, come inizialmente previsto in cartellone, ma lunedì 8 febbraio sempre alle ore 21. Un posticipo che coinvolge tutti gli impegni programmati dall’attrice, a partire proprio dal debutto de “L’Ebreo” a Civitavecchia, slittato al 30 gennaio.
Ma in questo modo il teatro di Vallo della Lucania (SA) sarà la seconda rappresentazione nazionale dello spettacolo siglato da Gianni Clementi, di cui è appunto protagonista la Muti che per la prima volta si è avvicinata al teatro. E il suo debutto campano sarà proprio alla Provvidenza dove la rappresentazione andrà in scena prima del Bellini di Napoli. A seguire il teatro Valle di Roma e La Pergola di Firenze.
Un’ulteriore conferma per il teatro diretto da don Guglielmo Manna e sostenuto dal vescovo della diocesi vallese Giuseppe Rocco Favale, in una nuova stagione record che è stata siglata dal direttore artistico Carlo Sacchi. Nella hall della sala ci saranno in esposizione nuove opere degli artisti Mario Romano, Mario Modica e Bruno Aloia, che continua a riscuotere grande consenso di pubblico.
Nello spettacolo “L’Ebreo”, accanto alla Muti ci sono in scena Pino Quartullo e Emilio Bonucci, con un testo di Gianni Clementi per la regia di Enrico Maria Lamanna.
La rappresentazione è ambientata negli anni ’40, quando con l’entrata in vigore delle leggi razziali molti ebrei presagiscono un destino incerto e pensano di mettere al riparo i loro beni da presumibili espropri, intestando le loro proprietà a prestanome fidati di razza ariana. Marcello Consalvi, all’epoca oscuro ragioniere, è uno dei fortunati beneficiari: il suo padrone gli ha per l’appunto intestato tutte le proprietà. È dunque ricco e vive con la moglie Immacolata in uno splendido appartamento borghese, di proprietà del padrone, nel ghetto ebreo di Roma. La loro vita scorre tranquilla fino a quando, 13 anni dopo, il vecchio proprietario bussa alla porta. È l’inizio di un’avvincente pièce tutta giocata tra gli equivoci e i colpi di scena. Un debutto in grande stile sul palcoscenico per una delle attrici più amata dal vasto pubblico. Insomma, un successo annunciato.

IN CARTELLONE
Il 19 febbraio Katia Ricciarelli si esibisce in “Gloriosa” di Peter Quilter.
Il 26 febbraio c’è la “Tosca” di Puccini interpretata dall’Orchestra da camera Giorgio Strehler, diretta dal maestro Antonio Brena, e dal Coro lirico di Parma diretto dal maestro Romano Oppici.
Il 3 marzo Nino D’Angelo in “ Lacreme napulitane” di cui è anche autore.

Per informazioni: Teatro La Provvidenza, tel. 0974 717089, www.teatrolaprovvidenza.it