Giu le mani dal Cilento

cilento.it

Turismo, cultura e natura nel Parco del Cilento

Archive for dicembre, 2009

Perdifumo, domenica il “Concerto di Capodanno” con l’orchestra filarmonica Martucci

Feste di Natale all’insegna della musica a Perdifumo. Il prossimo appuntamento è per domenica 3 gennaio 2010 alle ore 18 con il “Concerto di Capodanno”, organizzato dall’Assessorato al turismo e alla cultura della Provincia di Salerno e dal Comune di Perdifumo.
Protagonista della serata sarà l’orchestra filarmonica “G. Martucci” del Conservatorio di Stato. L’evento si inscrive nella programmazione di eventi che punta a far diventare Perdifumo un’autentica “città della musica”.
Il Comune cilentano, ricco di iniziative turistico-culturali in questo periodo festivo, si offre ai visitatori con le bellezze naturali e con il Palazzo De Vargas, dove soggiornò il filosofo Giambattista Vico. Ma qui è anche possibile degustare tanti buoni prodotti tipici.

Già il 27 dicembre Perdifumo è stata la location del concerto “L’Ottocento italiano” con orchestra e voci nella chiesa collegiata di San Sisto a Perdifumo, con la direzione del maestro Alessandro Schiavo.
Lo scorso maggio, in occasione dei festeggiamenti del decennale dell’associazione “Amici per Camella e Perdifumo”, ha ospitato un evento d’eccezione con il coro polifonico della diocesi di Roma, diretto da mons. Marco Frisina, direttore della Cappella musicale lateranense e compositore di fama internazionale.


Castellabate, prorogata l’apertura del Museo del mare con marinerie e ottonerie

Boom di visitatori, il Museo del mare proroga l’apertura fino al 6 gennaio. Sono infatti oltre 500 le persone che hanno affollato le vetrine dell’esposizione di marinerie e ottonerie inaugurata il 26 dicembre nell’ottocentesca Villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate.

L’evento, patrocinato dal Comune di Castellabate, è curato dall’associazione “Vivere il Cilento Tourist” di Castellabate e dall’associazione Correnti e Maree di Salerno. L’allestimento, in un primo momento doveva proseguire solo fino al 30 dicembre, ma il successo riscosso dall’iniziativa ha indotto gli organizzatori a prorogarne la durata. Gli orari di apertura sono dalle 11 alle 13 e dalle 16,30 alle 21,30.
In esposizione le riproduzioni in scala di paranze, conchiglie e spugne messe a disposizione dall’associazione Pescatori di Castellabate. In contemporanea si svolge la personale di pittura dell’artista Giuseppe Carabetta su temi marini.

L’evento rientra nella rassegna “I colori del Natale”, che ha preso il via il 5 dicembre con l’accensione delle luminarie e proseguirà fino all’Epifania, tra animazione, spettacoli, shopping, musica, arte e cultura. Il 6 gennaio a Santa Maria Castellabate, per la gioia dei più piccoli, si svolgerà “È arrivata la befana” con l’associazione Raffaele Tortora. In piazza Lucia alle ore 17 la vecchina più amata dai bambini porterà doni e dolciumi per tutti. Giochi e divertimento con gli artisti di strada.


Montesano S/M: Torna anche per il 2010 il tradizionale Calendario prodotto dal Centro Studi

Sarà presentato mercoledì 30 Dicembre, alle ore 17.00 presso l’Aula Multimediale del Comune di Montesano sulla Marcellana, il Calendario 2010 realizzato dal Centro Studi di Montesano sulla Marcellana. Il Centro Studi, nato nel 2008 con la “mission” di realizzare alcune opere fondamentali per il recupero delle tradizioni locali, ha infatti raccolto già dallo scorso anno l’eredità del popolarissimo Calendario di Montesano, giunto armai alla sua 15ma edizione. Le 13 precedenti edizioni erano state realizzate dal Circolo Didattico di Montesano S/M.
L’edizione 2010 del Calendario, stampata in 2000 copie, è quindi la seconda realizzata dal Centro Studi e dai suoi soci fondatori, che come sempre hanno raccolto le testimonianze degli anziani ed i documenti relativi al tema prescelto, attualizzandoli e riproponendoli in una veste caleidoscopica ed accattivante. Per tutti i mesi del 2010 si alterneranno sgargianti ed intriganti pagine dedicate al tema scelto per questa edizione: “Montesano e le sue Contrade”. Mese per mese Montesano viene quindi proposto attraverso la sua leggenda e la sua storia, con alcune pagine molto interessanti dedicate al monacanesimo italo-greco (IX-X secolo) e alle fondazioni italo-greche (con il monastero di San Simeone e le chiese e cappelle di Santa Maria di Cadossa e San Pietro di Tumusso). Grande attenzione in questa edizione del calendario è inoltre dedicata alle frazioni più importanti: Tardiano e Magorno, Arena Bianca, Prato Comune e Montesano Scalo.
All’incontro di presentazione di mercoledì 30 Dicembre prenderanno parte, tra gli altri, il Sindaco di Montesano S/M, Antonio Manilia, il Presidente del Centro Studi di Montesano, Prof. Angelo Sica, e tutti i soci fondatori del Centro.
Il Calendario 2010 è stato realizzato grazie al contributo del Comitato Regionale Campano dell’Unicef, delle amministrazioni comunali di Montesano S/M e di Casalbuono, delle BCC di Buonabitacolo e di Sassano e del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.


La serata inaugurale della XIV edizione di “Teatro in Sala” registra il tutto esaurito per lo spettacolo con Andrea Di Maria “Maccarune”

Al via questa sera la XIV edizione di “Teatro in Sala” la rassegna nazionale di teatro amatoriale organizzata dall’associazione “I Ragazzi di San Rocco. L’edizione di quest’anno prevede l’esibizione di numerose compagnie teatrali che allieteranno il pubblico tutti i venerdì fino al 12 marzo 2010, quando si terrà la Serata di Gala con la premiazione delle compagnie in concorso e lo spettacolo della Compagnia Stabile Salernitana “Novecento Napoletano”. Lo spettacolo inaugurale vedrà salire questa sera alle 20.30 sul palco dell’auditorium dell’ITIS “G. Gatta” di via Pisacane, la compagnia teatrale napoletana “Teatro a Vapore” che, insieme all’attore salese Andrea Di Maria, porterà in scena la commedia “Maccarune” con la regia di Giampiero Schiano. Lo spettacolo porta in scena la cultura del cibo come linea di demarcazione forte dell´identità napoletana nel solco di una tradizione comica condivisa: dalla fame atavica, al rituale affettivo e sociale della cucina borghese, al mangiare distratto e frettoloso della famiglia post moderna. Grazie anche alla presenza dell’attore tutto made in Sala Consilina Andrea Di Maria, lo spettacolo di questa sera registra già il tutto esaurito. Proprio per questo è prevista una replica per domani sera alle 20.30 i cui biglietti potranno essere acquistati in prevendita già stasera al costo di soli 5 Euro.


Parco del Cilento: la Regione approva del Piano del Parco

Finalmente regole certe per lo sviluppo del territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
Approvato in via definitiva dal Consiglio Regionale della Campania, nella seduta della vigilia di Natale, il Piano del Parco, già approvato da tempo dal Consiglio Direttivo dell’Ente e adottato dalla Giunta Regionale.
Il Piano del Parco del Cilento e Vallo di Diano, elaborato ai sensi dell’art. 12 della Legge 394/91, ha la peculiarità di coniugare le esigenze di conservazione del patrimonio ambientale, storico antropologico e culturale, con quelle di sviluppo economico del territorio, in un’ottica di sostenibilità.

In base al differente grado di protezione, il Piano suddivide il territorio in quattro zone:
‐ Riserve integrali, dove l’ambiente naturale deve essere conservato nella sua integrità originaria;
‐ Riserve generali orientate, ove è vietato costruire nuove opere edilizie, ampliare le costruzioni esistenti, eseguire opere di trasformazione del territorio e dove, comunque,
sono consentite le utilizzazioni produttive tradizionali, la realizzazione delle infrastrutture strettamente necessarie, nonché interventi di gestione delle risorse naturali a cura dell’Ente Parco;
‐ Aree di protezione, in cui sono prevalenti obiettivi di tutela delle specie animali e vegetali esistenti. In tali aree, così come in quelle di promozione economico-sociale, l’obiettivo da conseguire consiste nella promozione di iniziative atte a favorire la crescita economica, sociale e culturale delle comunità residenti;
‐ Aree di promozione economico sociale, dove saranno consentite attività compatibili con le finalità istitutive del Parco e finalizzate al miglioramento della vita socio‐culturale delle collettività locali ed alla migliore fruibilità del Parco da parte dei visitatori.

Con tale strumento, afferma il presidente del parco Amilcare Troiano, si passa ad una concezione di tutela dinamica dell’area protetta, superando finalmente la mera apposizione di vincoli e di divieti, consentendo attività in equilibrio tra conservazione e sviluppo. La difesa dell’ambiente non può prescindere dalla tutela della componente antropica del territorio e dalla valorizzazione delle potenzialità di sviluppo delle popolazioni.
Voglio ringraziare il Presidente ed il Vicepresidente della Giunta Regionale, i Vicepresidenti e l’intero Consiglio Regionale ed in particolare i Consiglieri Regionali del territorio del Parco, ai quali, dal primo giorno del mio insediamento, ho sempre rivolto il pressante invito ad approvare il piano del Parco, che costituisce l’importante, insostituibile e sovraordinato strumento di pianificazione per lo sviluppo di un territorio così complesso e delicato quale è il Cilento ed il Vallo di Diano. Con l’approvazione del Piano – continua Troiano – inizia una nuova era per il futuro dell’area protetta.
Sarà possibile attivare, con maggiore efficacia ed in sinergia con la Regione Campania, la Provincia di Salerno e con tutti gli altri enti preposti alla gestione del territorio, tutte quelle attività che possono conciliare la protezione della natura e della biodiversità con lo sviluppo sociale ed economico di tutte le comunità locali del Cilento e del Vallo di Diano.


Castellabate, si apre il Museo del mare con marinerie e ottonerie in mostra

Cerimonia del taglio del nastro sabato 26 dicembre per “Il Museo del mare”, con una mostra di marinerie e ottonerie. L’appuntamento è alle ore 18 nell’ottocentesca Villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate. Saranno presenti il sindaco Costabile Maurano, l’assessore al turismo Simona Federico e l’assessore alla cultura Paola Piccirillo.
L’evento, patrocinato dal Comune, è curato dall’associazione “Vivere il Cilento Tourist” di Castellabate e dall’associazione Correnti e Maree di Salerno. L’allestimento rimarrà aperto al pubblico fino al 30 dicembre (orari: dalle 11 alle 13 e dalle 16,30 alle 21,30).
In esposizione ci sono le riproduzioni in scala di paranze, conchiglie e spugne messe a disposizione dall’associazione Pescatori di Castellabate. In contemporanea si svolge la personale di pittura dell’artista Giuseppe Carabetta su temi marini.
L’evento rientra nella rassegna “I colori del Natale”, che ha preso il via il 5 dicembre con l’accensione delle luminarie e proseguirà fino al 6 gennaio, tra animazione, spettacoli, shopping, musica, arte e cultura.
Il 28 dicembre si prosegue con gli assaggi gustosi di “Saperi & sapori” a cura dell’associazione Raffaele Tortora. Lo storico borgo marinaro di Santa Maria, a partire dalle ore 19, si animerà di suoni e canti della tradizione popolare, che accompagneranno la gastronomia tipica.
Giovedì 31 dicembre si festeggia l’arrivo del nuovo anno con “Capodanno in piazza”, a cura dell’associazione Marina piccola. A partire dalle ore 23,30 piazza Lucia di S. Maria di Castellabate ospiterà una carrellata di dj, musica e balli fino a notte fonda. E a mezzanotte spumante per tutti, con centinaia di persone e divertimento assicurato.
Il 6 gennaio a Santa Maria Castellabate, per la gioia dei più piccoli, “È arrivata la befana” con l’associazione Raffaele Tortora. In piazza Lucia alle ore 17 la vecchina più amata dai bambini porterà doni e dolciumi per tutti. Giochi e divertimento con gli artisti di strada.


Perdifumo, un libro sui regesti dell’Ottocento e concerto in Collegiata

Appuntamento culturale a Perdifumo. Domenica 27 dicembre si presenta il libro “I regesti degli atti di stato civile dell’Ottocento del Comune di Perdifumo” a cura di Matteo Villani, dell’Opera editrice. Il volume passa in rassegna le nascite, i matrimoni e le morti a Perdifumo, Camella e Vatolla. L’appuntamento è alle ore 17 nell’aula del Consiglio del Comune di Perdifumo.
Ad aprire l’incontro saranno i saluti del sindaco Francesco Pecora e di Paolo Avella, presidente dell’Associazione amici per Camella e Perdifumo, che organizza l’evento. Interverranno il prof. Francesco Volpe dell’Università di Salerno, il prof. Fernando la Greca dell’Università di Salerno, il prof. Vincenzo Pepe dell’Università di Napoli e presidente della Fondazione Giambattista Vico, il curatore Matteo Villani, l’editore Michele Di Fiore. Moderano i giornalisti Guido Cairone e Annarita D’Andretta.
Seguirà il concerto “L’Ottocento italiano” con orchestra e voci nella chiesa collegiata di San Sisto a Perdifumo. In programma musiche di Rossigni, Verdi, Puccini. Dirige il maestro Alessandro Schiavo. In contemporanea saranno allestite mostre di artigianato, pittura, fotografia e cinematografia.
L’Associazione “Amici per Camella e Perdifumo” è nata nel 1998 con lo scopo di valorizzare le due comunità cilentane attraverso aiuti in ambito sociale, culturale e spirituale. Da allora promuove manifestazioni, offre assistenza e borse di studio, ha istituito il Premio Sant’Arcangelo.
Lo scorso maggio, in occasione dei festeggiamenti del decennale dell’associazione, Perdifumo ha ospitato un evento d’eccezione con il coro polifonico della diocesi di Roma, diretto da mons. Marco Frisina, direttore della Cappella musicale lateranense e compositore di fama internazionale.


Espletata la gara per la messa in sicurezza della Cilentana. Start up dei lavori nei primi giorni del 2010

Buone notizie sul fronte della sicurezza stradale nella parte meridionale della Provincia.
Il primo intervento significativo del 2010 sarà il restyling della strada provinciale “Cilentana” nel tratto compreso tra Agropoli e Vallo della Lucania, interessato da un intenso traffico veicolare. E’ stata infatti espletata stamani la gara per l’appalto dei lavori all’importante arteria stradale che arriva fino al golfo di Policastro, che inizieranno nei primi giorni del nuovo anno.
“La Cilentana è sempre stata tra le nostre priorità d’intervento: finalmente metteremo in sicurezza i tratti della strada che hanno fatto registrare una maggiore incidentalità negli ultimi anni – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici, Marcello Feola – I lavori aggiudicati stamani prevedono la posa di asfalto drenante e la realizzazione di segnaletica orizzontale e verticale. Gli amministratori locali possono dunque stare tranquilli: porremo mano ad un incisivo intervento che garantirà una più sicura percorribilità della Cilentana”.


Next entries »