“Tradizione e innovazione, futuro e sostenibilità. Sono gli elementi vincenti che si coniugano egregiamente all’interno di questa realtà produttiva che ha meritato, sul campo, il premio Bandiera Verde Agricoltura – edizione 2016”.

Al via la seconda edizione de “Il Vino del Tuffatore – Archeologia e dieta mediterranea” l’11 e il 12 novembre, nel Museo di Paestum.

Il 26 e il 27 agosto, nell’ambito del Festival della Dieta Mediterranea, un viaggio alla scoperta dei segreti e dei sapori dell’elisir di lunga vita, attraverso degustazioni, verticali e laboratori.

Tutto pronto a Torchiara per la Notte del Barone, l’evento dell’estate cilentana che si terrà nei giorni 18 e 19 agosto, a partire dalle ore 20.00, nello splendido scenario del Palazzo Baronale “De Conciliis”.

I valori a cui si fa più spesso riferimento parlando di dieta mediterranea sono di tipo nutrizionale, sociale e identitario. A questi va sicuramente aggiunto un ulteriore valore di particolare interesse per chi gestisce un’area protetta come il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni: il contrasto alla perdita di biodiversità agricola, connessa alla perdita delle colture tradizionali mediterranee.

Mercoledì 29 giugno alle ore 11 presso la sala Giunta del Palazzo Sant’Agostino si terrà una conferenza stampa per la presentazione ufficiale di un progetto dedicato alla produzione del Vino della Dieta Mediterranea, che sarà realizzato su terreni di proprietà del Comune in località Mulini a Vento di Pollica in collaborazione con la storica azienda vitivinicola Mastroberardino.

Dopo il grande successo delle precedenti quattro edizioni, si aprono le iscrizioni per la nuova edizione del Corso di Wine Business, in collaborazione tra il Dipartimento di Farmacia e il Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems, che si propone di formare figure professionali esperte in economia, amministrazione, management, marketing e comunicazione delle iniziative imprenditoriali nel comparto vitivinicolo.

La Camera di Commercio di Salerno sarà presente all’edizione 2016 di Vinitaly, in programma a Verona dal 10 al 13 aprile, con una collettiva di 15 produttori vitivinicoli e di distillati della provincia di Salerno, collocati nel padiglione B di Verona Fiere, insieme alle aziende della Regione Campania, coordinate dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio.

La Regione Campania partecipa al “Vinitaly 2016” in programma a Verona dal 10 al 13 aprile. Nello stand Campania saranno presenti oltre 180 produttori così suddivisi: Avellino 80, Benevento 37, Caserta 25, Napoli 20, Salerno 20.

Il Consorzio Vita Salernum Vites presenta la provincia più grande del sud tutta da bere. Sinergia e sviluppo.

(ANSA) Nasce il “vino della Dieta Mediterranea”: a produrlo sarà il Comune di Pollica-Acciaroli in collaborazione con una azienda vitivinicola campana.

Paestum lancia il Vino del Tuffatore. Il 20 e 21 novembre, nel Museo Archeologico di Paestum, si terrà la prima edizione dell’iniziativa “il Vino del Tuffatore – Archeologia e dieta mediterranea”.

E’ stata fissata per il prossimo 12 novembre, alle ore 17,00 presso il Museo Diocesano di Salerno, la conferenza stampa di presentazione dell’evento: “IL VINO DEL TUFFATORE, archeologia e dieta mediterranea”.

Gambero Rosso. Vini salernitani al top

Postato da il 24 ottobre 2015 in economia

Quattro le etichette premiate: tre della Costa d’Amalfi ed una del Cilento. Con 50 bottiglie in finale e 21 “Tre Bicchieri” la Campania ha migliorato la propria offerta di eccellenza rispetto allo scorso anno.

Il Consorzio Vita Salernum Vites è ormai entrato ufficialmente nel novero degli organismi di tutela e valorizzazione raggiungendo l’ultimo traguardo per la sua ufficializzazione piena attraverso il riconoscimento, e relativo rilascio del potere “erga Omnes”, ottenuto con Decreto n. 42292 del 09/06/2015.