Sabato 4 febbraio 2017, alle ore 10,30, presso l’aula consiliare Don Felice Fierro di San Marco di Castellabate, si terrà una riunione monotematica del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco.

A Vallo della Lucania, organizzato dal Centro Studi e Ricerche sulla Biodiversità e il Parco Nazionale del Cilento, sabato 21 Gennaio alle ore 10.30, convegno sulla “Riforma della Legge sulle Aree Protette”.

Il giorno 7 dicembre 2016, presso la Sede del Parlamento Europeo a Bruxelles, il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della “Carta Europea per il Turismo Sostenibile”.

Parte da “Tenuta Montesani” e dal Centro Studi e Ricerche sulla Biodiversità di Vallo della Lucania la valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Ente Parco.

Approvata dal Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni la delibera sulle linee di indirizzo per la semplificazione delle procedure amministrative dell’Ente, un provvedimento che va nella direzione della sburocratizzazione nel tentativo di rendere più semplice le procedure ai cittadini che vivono nell’area protetta e, soprattutto, eliminare il preconcetto che vede il Parco come l’ostacolo alla crescita.

Nell’ultima riunione del Consiglio Direttivo che si è svolta giovedì scorso, 27 ottobre, presso Palazzo Mainenti, sede dell’Ente Parco in Vallo Della Lucania, numerosi ed importati sono stati i provvedimenti assunti.

E’ ufficiale il dott. Tommaso Pellegrino sarà per i prossimi cinque anni il Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, succede nella carica ad Amilcare Troiano.

E’ Salvatore Iannuzzi, sindaco di Valle dell’Angelo, il nuovo Presidente della Comunità del Parco.

Il 13, 14 e 15 aprile p.v. presso il Centro Studi e Ricerche sulla Biodiversità, in via Montisani a Vallo della Lucania, si terrà il corso di formazione sull’utilizzo della “Telemetria” (rilevamento a distanza) applicata allo studio dei lupi. Il corso rientra nelle attività di formazione previste dal progetto “Convivere con il lupo, conoscere per preservare” a cui aderiscono sei parchi nazionali oltre al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Alta Murgia (capofila), Pollino, Gargano, Appennino Lucano, Sila e Aspromonte.

Sopralluogo martedì 5 aprile a Villa Matarazzo, nel cuore di Santa Maria di Castellabate, per verificare lo stato dell’arte del nascente “Centro di promozione delle Riserve Marine Italiane e del Paesaggio Mediterraneo con annesso parco attrezzato”.

L’iniziativa nasce da una sinergia tra l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, il Comune di San Giovanni a Piro ed il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni e si pone l’obiettivo strategico di promuovere la formazione di professionisti che siano in grado di sviluppare al meglio le potenzialità di un territorio ricco di storia, di tradizioni e beni culturali ed ambientali che ne fanno un unicum nel panorama nazionale ed internazionale.

“Da tre anni chiediamo la modifica della delimitazione delle zone D del Piano del Parco, ormai obsoleto rispetto alle esigenze dei territori compresi nell’area protetta.

Tommaso Pellegrino, sindaco del comune di Sassano, è il nuovo Presidente dell’Ente Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha controfirmato la proposta avanzata dal ministro dell’Ambiente. Manca soltanto il parere della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati.